Scarica dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale

Igiene

Se una donna ha un'erosione cervicale e sorge la questione del trattamento, si preoccupa di quanto siano efficaci i vari metodi, quali metodi sono meno dolorosi. E, naturalmente, è interessata alla velocità del processo di guarigione, a quali complicazioni possono essere nel processo di recupero. Il successo della procedura può essere giudicato dallo scarico dopo cauterizzazione dell'erosione. Se la loro consistenza, odore e colore non sono diversi dalla norma, allora il trattamento ha avuto successo. Richiede solo l'osservanza di alcune regole per non danneggiare l'area trattata, non per infettare l'infezione.

La natura del danno tissutale nel sito di cauterizzazione dell'erosione

Dopo l'eliminazione dell'erosione, una scabbia si forma sulla cervice uterina, che scompare quando il tessuto sottostante è in via di guarigione. Quanto dura questo processo e la natura del danno dipende dalle dimensioni della ferita e dal metodo di cauterizzazione dell'erosione.

Quindi, quando si tratta una ferita con una corrente elettrica (diatermocoagulazione), colpisce non solo il tessuto distrutto dall'erosione, ma anche l'area circostante. Al sito di cauterizzazione rimangono cicatrici, restringendo il canale cervicale, riducendo l'estensibilità. Pertanto, questo metodo di solito non viene usato quando si trattano donne nullipare.

La criodistruzione (cauterizzazione con il freddo) e la cauterizzazione chimica a questo riguardo sono più sicuri, poiché non causano danni ai tessuti così profondi.

Durante la distruzione laser, la profondità del trattamento è controllata per mezzo di un colposcopio, quindi è esclusa la lesione ai tessuti sani.

Il più veloce è la guarigione dopo la coagulazione delle onde radio. Con l'aiuto di un elettrodo radio, viene eseguita la sigillatura indolore dei nervi danneggiati nel sito di erosione. Allo stesso tempo non ci sono cicatrici.

Ma in ogni caso, ci vuole tempo perché l'emorragia dai vasi danneggiati si fermi, la rigenerazione dei tessuti e le ghiandole si riprendano. Danni a loro portano ad un aumento della produzione di muco.

Video: i vantaggi del trattamento dell'erosione laser

Scarica normale dopo cauterizzazione

Per circa 2-3 settimane dopo la procedura, la donna ha una scarica, la cui natura cambia durante il processo di guarigione. È considerata la norma se appare la seguente scarica:

  1. Trasparente, incolore, di debole intensità. A volte puoi notare piccoli coaguli di sangue in loro. Tale scarica di solito si verifica nei primi 2-10 giorni.
  2. Rosa (dal rosa crema al rosso). L'intensità delle secrezioni aumenta, diventano più densi, ci sono approssimativamente fino alla fine della seconda settimana.
  3. Scarsamente marrone (daub). Diventano gradualmente più spessi, scompaiono tra circa una settimana.

Durante l'intero periodo di guarigione nelle secrezioni, è possibile notare i pezzi di una crosta via via che si allontana gradualmente. Se la crosta era grande, dopo che è caduta (entro la fine di 2-3 settimane), la donna potrebbe notare l'aspetto del sangue. In questo caso, l'emorragia si interrompe dopo un paio d'ore. Ma se continua con la stessa intensità ulteriore, allora è necessario andare dal medico, perché la causa potrebbe essere il danneggiamento di una grande nave nel momento in cui la crosta cade. Per fermare il sanguinamento è possibile solo fasciatura della nave.

Di norma, lo scarico è accompagnato da un lieve dolore addominale che non causa molta preoccupazione. Lo scarico normale dopo cauterizzazione dell'erosione non ha un odore sgradevole.

Dopo il recupero del corpo, la donna ha la solita leucorrea, inerente a varie fasi del ciclo mestruale. Prima della cauterizzazione, il medico avverte il paziente sulla durata della scarica quando si utilizza questo metodo e quali deviazioni sono possibili.

Avvertenza: se il sanguinamento aumenta dopo una cauterizzazione, la temperatura della donna aumenta, si verificano debolezza e vertigini, il che significa che si è aperto un sanguinamento pericoloso. È necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

Possibili complicazioni dopo cauterizzazione dell'erosione

Questa procedura, come qualsiasi operazione sugli organi genitali femminili, è sempre associata ad un certo rischio, poiché dopo l'intervento, le conseguenze possono verificarsi nelle prime settimane e anche in futuro.

Le conseguenze immediate sono associate alla diffusione del processo infiammatorio dalla cervice all'utero, alle tube e alle ovaie. L'infiammazione può verificarsi su un lato o entrambi.

Una complicanza pericolosa sta sanguinando. Potrebbero verificarsi interruzioni del ciclo mestruale, cambiamenti nella natura delle mestruazioni. Di solito tali complicazioni si verificano durante le prime 8 settimane.

Gli effetti a lungo termine si verificano se, a seguito di cauterizzazione, la cervice si restringe o il canale cervicale si sovrappone a tessuto cicatriziale. Le cicatrici possono anche verificarsi nello strato più profondo (sindrome cervicale coagulata), che porta ad una completa perdita di elasticità. Possibile ri-formazione dell'erosione nello stesso luogo.

L'endometriosi si sviluppa spesso, se la successiva mestruazione inizia più rapidamente di quanto la ferita guarisca completamente. Con la corrente del sangue mestruale, le particelle dell'endometrio vengono portate in tessuto non cicatrizzato e iniziano a crescere, formando focolai di infiammazione, interrompendo la pervietà cervicale.

Tali complicazioni si manifestano con dolore nell'addome inferiore, febbre, disturbi del ciclo e cambiamenti nella natura della scarica.

Scarico giallo dopo cauterio

La comparsa di abbondante scarico di colore giallo può indicare le seguenti patologie:

  1. La recidiva dell'erosione cervicale nello stesso sito. Il motivo non è l'esposizione sufficientemente accurata alla zona interessata o lesioni alla superficie durante la procedura.
  2. Presenza di un'infezione batterica nella vagina (potrebbe essere stata registrata sia durante la procedura che successivamente). Scarico abbondante schiumogeno di colore giallo caratteristico della tricomoniasi, gonorrea. Possono avere una tinta verdastra. Tali secrezioni hanno un odore sgradevole.
  3. Infiammazione della vagina (vaginiti), delle ovaie (ooforiti) o dei tubi (salpingite). Se c'è un processo purulento nell'utero e nelle appendici, appare uno spesso scarico giallo-verde con un forte odore putrido.

Nota: la cauterizzazione con prodotti chimici o azoto liquido viene talvolta eseguita in più passaggi, in modo che l'effetto sia più delicato. Ciò non significa che ogni volta venga eseguita l'eliminazione dell'ulcerazione di nuova concezione.

Scarico marrone

Se tali secrezioni sono accompagnate da dolore nell'addome inferiore, si verificano alcuni giorni prima delle mestruazioni, quindi la causa è l'endometriosi. La proliferazione dell'endometrio nella regione cervicale è accompagnata da danni a un gran numero di vasi, e quindi lo scarico diventa marrone. La tonalità può essere rossastra o nera. Sono abbondanti, hanno una consistenza densa e mucosa. I trombi si notano in essi. Se un tale scarico ha un cattivo odore, questo indica un'infezione del endometrio, la comparsa di un processo infiammatorio.

Video: come viene eseguita la crioagulazione

Come accelerare la guarigione. Raccomandazioni del dottore

Affinché una donna non sanguini dopo la cauterizzazione dell'erosione, si consiglia di evitare lo sforzo fisico e camminare a piedi nelle prossime settimane.

Deve essere protetto dall'infezione. Non dovresti visitare la piscina, nuotare negli stagni. Una donna dovrebbe prestare particolare attenzione alle procedure igieniche usando solo acqua corrente. È necessario cambiare frequentemente le guarnizioni. I medici avvertono che l'intimo sintetico ristretto crea condizioni particolarmente favorevoli per la riproduzione di microrganismi. Dopo la cauterizzazione, è necessario indossare biancheria intima solo da tessuti naturali.

I trattamenti termici possono intensificare lo scarico e provocare sanguinamento. Pertanto, puoi solo lavarlo sotto una doccia calda. Non puoi fare il bagno, andare in sauna.

Il danno maggiore è la siringatura. Con questa procedura, puoi facilmente ferire la superficie di guarigione, causare ustioni o infezioni.

Non è permesso fare ecografia transvaginale, in cui il sensore è inserito nella vagina. Il rapporto sessuale è possibile non prima di 1,5-2,5 mesi dopo l'eliminazione dell'erosione.

Quali secrezioni dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale sono normali e quali no?

Una certa quantità di perdite vaginali è un fenomeno naturale. La loro consistenza, quantità, odore e colore indicano lo stato del sistema riproduttivo e lo stato generale di salute della donna.

Il cambiamento nella natura della scarica è il primo o addirittura l'unico sintomo evidente delle malattie ginecologiche.

Consideriamo più in dettaglio le conseguenze dopo la cauterizzazione dell'erosione cervicale, come lo scarico (giallo, bianco, insanguinato, ecc.), Il dolore addominale e altri sintomi.

Caratteristiche del trattamento della malattia

L'erosione cervicale può essere asintomatica per anni e viene spesso rilevata per caso, quando si contatta per un altro motivo o durante un esame di routine.

I metodi più comunemente usati di impatto fisico diretto, distruggendo il sito di erosione.

Dopo il trattamento, il paziente deve prendersi cura di sé per un po 'di tempo per non infettare l'area trattata e non ferire la cervice per evitare il ripetersi dell'erosione e altre possibili complicanze.

Con la distruzione del sito dell'epitelio ectopico al suo posto forma una ferita, coperta da una crosta. Mentre il normale epitelio si riprende, l'escara si sfalda, scompare e viene tirata fuori.

La durata del periodo di recupero dipende dal metodo di cauterizzazione dell'erosione, dall'area del danno, dalla salute generale della donna e da altri fattori.

Il trattamento con il metodo della diatermocoagulazione (cauterizzazione mediante corrente elettrica) è uno dei metodi più traumatici per eliminare l'EShM.

L'impatto dell'attuale cattura non riguarda solo l'area interessata, ma anche i tessuti sani adiacenti. È estremamente difficile per un medico controllare la profondità dell'esposizione.

Pertanto, dopo la diatermocoagulazione, si formano spesso cicatrici, l'elasticità della cervice diminuisce. La probabilità di restringimento del canale cervicale non è esclusa e occasionalmente si verificano casi di riempimento eccessivo dell'orifizio.

Quando la chemofixing (cauterizzazione con una soluzione di acidi) e la criodistruzione (congelamento), la profondità dell'impatto è molto inferiore, il rischio di formazione di cicatrici nel sito di erosione è molto più basso.

Quando si sceglie uno di questi trattamenti per la completa eliminazione del difetto a volte richiede diverse procedure.

La distruzione laser e la coagulazione radio-onda di ESM sono i metodi di trattamento più favorevoli per l'ESM. Il danno ai tessuti sani è quasi impossibile, la ferita guarisce rapidamente, senza cicatrici.

Tuttavia, indipendentemente dal metodo di esposizione al sito di erosione, dopo il trattamento, la natura e la quantità di scarico vaginale varia.

È importante che il paziente conosca le differenze tra secrezioni normali e patologiche durante il periodo di recupero, al fine di notare i primi segni di complicanze e consultare un medico.

Scarico dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale: cosa dovrebbero essere normali?

Indipendentemente dal metodo scelto, la cauterizzazione della cervice è una lesione. Dopo il trattamento, si forma una superficie della ferita aperta all'infezione. La guarigione dei tessuti passa attraverso alcune fasi e lo scarico dopo la cauterizzazione dell'erosione cervicale avviene inevitabilmente. Il loro carattere può essere diverso: tutto è determinato durante il giorno dopo la procedura e le condizioni generali della donna. Forse la comparsa di secrezioni patologiche che richiedono ulteriori diagnosi e trattamenti.

Come avviene la normale guarigione?

Qualsiasi ferita passa attraverso diverse fasi prima che un nuovo epitelio si forma al suo posto:

La particolarità della guarigione delle ferite dopo cauterizzazione dell'erosione è che si verifica sotto una crosta. I coaguli di sangue formati rapidamente occludono i vasi sanguigni, non c'è emorragia. Il sangue rappreso, la linfa e il fluido del tessuto formano una crosta sulla superficie della ferita, che protegge contro la penetrazione di microbi o traumi ripetuti.

Infiammazione di fase espressa leggermente. I leucociti e fibroblasti affollano il sito di lesioni, che assorbono le cellule danneggiate e le sostanze formate durante il processo di disintegrazione. Allo stesso tempo, la sintesi del collagene viene stimolata.

Nella fase di proliferazione, il tessuto di granulazione sotto la crosta cresce gradualmente, e piccoli vasi ne spuntano. Entro la fine di questo stadio, un giovane epitelio appare sul sottile tessuto formato dal collagene e la crosta si ritira. Normalmente, questo si verifica a 8-20 giorni. Il tempo dipende dalle dimensioni del difetto sul collo e dalla reattività dell'organismo stesso.

La fase proliferativa nella guarigione dell'erosione cervicale consiste nella proliferazione del tessuto epiteliale e nella sostituzione delle prime fibre di collagene tenero con quelle più forti. A questo punto, si decide se si formerà una cicatrice nel sito della ferita dopo la cauterizzazione o la formazione di tessuto epiteliale sano. Se l'elettrocoagulazione è stata scelta come procedura medica, il danno dopo di esso è profondo. La formazione di fibre di collagene che formano tessuto cicatrizzato predomina sulla superficie del collo. Dopo la rimozione dell'erosione da parte di "Surgitron", l'azoto liquido, il danno laser è superficiale, quindi le cellule si rigenerano più velocemente di quanto il tessuto connettivo cresca e le cicatrici non si formano.

Il metodo di trattamento a onde radio con il dispositivo Surgitron consente di evitare cicatrici del tessuto e il periodo di recupero spesso non è accompagnato dalla comparsa di dolore.

Quale scarico aspettarsi dopo la cauterizzazione

Immediatamente dopo la cauterizzazione dell'erosione, non si osserva una grave emorragia: la crosta fissa i vasi in modo affidabile. Nei primi giorni potrebbe apparire scarico acquoso. Sono trasparenti, di bassa intensità, possono essere striati di sangue. Tale scarica arriva fino a 10 giorni. A poco a poco, si trasformano in mucose rosa che sembrano più spesse. L'intensità della colorazione può essere diversa: dal rosa pallido al rossastro.

Nella fase successiva, dopo cauterizzazione dell'erosione, viene determinato un scarso scarico marrone. Sono spessi, sporchi, durano non più di una settimana.

In alcuni casi, la crosta lascia gradualmente, poi per tutto il tempo dopo la cauterizzazione, i suoi pezzi appaiono sotto forma di grumi di sangue densi. A volte il sanguinamento aumenta a 8-20 giorni dopo la cauterizzazione. Questo è un indicatore di scarico completo della crosta, ma alcune navi sono danneggiate e inizia il sanguinamento. Dovrebbe fermarsi tra poche ore.

Se l'emorragia non si ferma o aumenta improvvisamente, dovresti informare immediatamente il medico.

Durante il cauterio, può verificarsi un danno alla nave, che sanguina per un po 'dopo la procedura. Ma nella maggior parte dei casi, l'emorragia viene gradualmente sostituita dal rosa pallido e presto si ferma completamente.

Scarico rosa pallido dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale osservata entro 10-14 giorni. Dopo la completa guarigione del sito di esposizione, l'escrezione si arresta.

Normale può essere considerata una scarica che dura fino a 3 settimane, cambia gradualmente colore e spessore e non ha un odore sgradevole, non è accompagnata da bruciore e prurito. Poi appaiono i soliti bianchi, dopo i quali arriva il momento delle mestruazioni.

Possibili complicazioni dopo la procedura

Le conseguenze del trattamento dell'erosione cervicale possono variare. Quando si usano metodi moderni - radioonda e cauterizzazione laser - sono minimi. A seconda del tipo di complicazione, la natura della scarica può variare:

  • Danni a una grande nave - sangue, colore scarlatto brillante;
  • L'adesione dell'infezione - cambia colore e odore;
  • Endometriosi della cervice - un insolito periodo di sudiciume sanguinolento;
  • Cisti: sanguinamento da contatto;
  • Erosione da recidiva - scarica leggera o sanguinante.

Cauterizzazione di un piccolo difetto raramente è accompagnata dallo sviluppo di complicazioni. Erosione ampia e trascurata, che richiede una scelta più attenta del metodo di trattamento, spesso accompagnata da conseguenze spiacevoli.

Ciò che è considerato scarico insolito

Il cambiamento nella natura della scarica deve essere osservato. Per comodità, è necessario utilizzare guarnizioni con una superficie cellulosica durante questo periodo e non una rete. L'applicazione di tamponi dopo cauterizzazione dell'erosione è severamente vietata. È anche meglio non usare guarnizioni con un odore: i sapori chimici sono un ulteriore fattore irritante che può causare una reazione infiammatoria o allergica o provocare un mughetto.

Dopo la coagulazione dell'erosione della cervice, è severamente vietato l'uso di tamponi, poiché ciò può portare a lesioni della mucosa vaginale e influire negativamente sulla sua microflora.

L'aiuto del medico è necessario se lo scarico non corrisponde ai valori normali.

Hai bisogno di preoccuparti in questi casi:

emorragia

L'aspetto del sangue scarlatto già un giorno dopo la cauterizzazione dell'erosione indica la ferita di una grande nave. È impossibile interrompere questo sanguinamento da solo, quindi è necessario consultare un medico che ha eseguito l'operazione e chiedere di correggere il difetto. Questo può essere fatto mediante coagulazione - cauterizzazione o bendaggio della nave. La scelta delle tattiche dipende dalla localizzazione dei vasi sanguigni e dalla forza della scarica.

Se il sangue è apparso dopo 8-20 giorni, ma la sua scarica è cessata dopo alcune ore, questo sanguinamento è associato a uno scabbia. Emorragia continua, aumento della temperatura: questo è un motivo per contattare un medico di emergenza.

L'escrezione di sangue può iniziare dopo la guarigione dell'erosione e delle mestruazioni passate. A volte, dopo il rapporto, c'è un leggero tocco di sangue. Spesso è il risultato di una complicazione che si è sviluppata - le cisti cervicali. Non hanno sintomi specifici.

La complicazione può svilupparsi dopo cauterizzazione del collo con azoto liquido, criodistruzione e altri metodi. In questo caso, l'escara ostruisce le ghiandole e non consente al loro contenuto di fluire normalmente. Si formano gradualmente allargamenti cistici, che possono esplodere durante il rapporto e rilasciare una piccola quantità di sangue.

Lo stronzo sanguinolento, che si verifica poco prima delle mestruazioni, parla di endometriosi cervicale. Il suo sviluppo provoca un inizio precoce delle mestruazioni, anche prima del momento in cui si verifica la completa epitelizzazione del difetto della ferita. Le cellule endometriali sono fisse e iniziano a crescere indipendentemente. Con un ritmo significativo del loro sviluppo, le cisti possono formarsi sul collo, che sono piene di contenuti sanguinolento.

Sull'endometriosi della cervice può parlare spotting, comparendo prima delle mestruazioni.

Cambia il colore delle selezioni

Le luci rosa o marroni possono cambiare in un altro. Se lo scarico diventa giallo o verdastro, la consistenza è più liquida, allora questo può essere un segno di infezione.

Il ginecologo ostetrico Dmitrij Lubnin parla della scarica considerata patologica e di ciò che il loro personaggio può dire nel seguente video:

La ragione per lo sviluppo di questa complicazione può essere insufficiente riabilitazione della vagina prima della cauterizzazione. Se lo striscio era impostato su 3-4 gradi di purezza, è necessario il trattamento della colpite e della cervicite prima della procedura. Per fare questo, utilizzare supposte vaginali, pillole e altre medicine locali con la flora identificata.

Alcune malattie manifestano uno specifico carattere di dimissione. Questo è possibile con le infezioni trasmesse sessualmente. Ad esempio, con lo sviluppo della trichomaniasi, lo scarico diventa liquido, con una sfumatura verdastra, schiumosa.

A volte c'è lo sviluppo di vaginosi batterica. Quindi lo scarico diventa bianco o grigio-bianco.

Raramente dopo il trattamento dell'erosione nella vagina può apparire fungo - candidosi. La ragione di ciò è una diminuzione dell'immunità locale, patologia endocrina o altre malattie croniche. In questo caso, lo scarico diventa banale, bianco, preoccupato per il prurito e il bruciore.

L'odore

Mentre l'erosione trattata guarisce, lo scarico non è accompagnato da un odore pronunciato. Ma a volte il suo aspetto indica una violazione del normale recupero della mucosa.

La riproduzione della flora condizionatamente patogena (gardnerella) porta a sintomi di vaginosi batterica. Questo microrganismo nel processo dell'attività vitale emette ammine volatili, che odorano di pesce marcio.

Un segno pericoloso si scarica con un odore sgradevole di marciume. Tali sintomi si verificano con lo sviluppo di un processo purulento nell'utero e nelle appendici. Questa patologia richiede un intervento urgente. La combinazione di un odore sgradevole e uno scarico giallo simile al pus dal tratto genitale è un'indicazione per l'urgenza di cure mediche.

Altri sintomi sgradevoli

Inoltre, uno qualsiasi di questi segni di deviazione può essere accompagnato da sintomi come dolore, febbre.

Dopo aver bruciato l'erosione per un po ', un leggero dolore potrebbe essere la norma. Il rafforzamento del dolore sullo sfondo di forti emorragie richiede un intervento medico.

Il dolore può essere un indicatore dell'infiammazione sviluppata. Se l'infezione dal canale cervicale è penetrata più in alto, nel corpo dell'utero o nelle appendici o si è verificata una esacerbazione del processo cronico, il dolore diventa opaco, tirando, che a volte può aumentare. Con la sconfitta delle appendici il dolore è localizzato sul lato dello sviluppo dell'infiammazione.

A volte, dopo la cauterizzazione dell'erosione cervicale, una donna può provare un grave disagio nell'addome inferiore. Se il dolore peggiora, può essere un segnale di sviluppo di infiammazione.

Un segno sfavorevole è un aumento della temperatura corporea. Parla sempre di una reazione infiammatoria che deve essere trattata con antibiotici.

Algoritmo di azione quando si rilevano le secrezioni anormali

Per non perdere lo sviluppo di complicanze, è necessario seguire rigorosamente le raccomandazioni mediche dopo la cauterizzazione dell'erosione. Ma se la natura della scarica cambia o non passa per molto tempo, è necessario seguire un diverso algoritmo di azioni:

  1. Emorragia eccessiva nei primi giorni: un appello di emergenza per l'assistenza medica;
  2. Dopo la cauterizzazione, il bastardo acquisisce un odore sgradevole, non diventa denso, ma, al contrario, rimane liquido o schiume - consultare un medico della clinica prenatale;
  3. La comparsa di febbre, dolore nella zona pelvica - è possibile assumere in modo indipendente un agente antinfiammatorio non steroideo ad una temperatura superiore a 38,5 gradi e andare ad un appuntamento con il medico;
  4. Contatto sanguinamento durante il rapporto sessuale un mese o più dopo cauterizzazione dell'erosione - iscriversi per l'appuntamento più vicino con un ostetrico-ginecologo per l'esame.

Il trattamento indipendente in caso di sintomi di complicanze dopo cauterizzazione dell'erosione è inaccettabile. Senza un esame vaginale, alcuni test, uno striscio e un'ecografia, è impossibile determinare con precisione la causa dei processi patologici.

È possibile distinguere le mestruazioni dal sanguinamento dopo l'erosione dal momento della comparsa e dalla natura della scarica. La prima mestruazione nella maggior parte delle donne inizia 3-4 settimane dopo la cauterizzazione. A questo punto, gli scarichi successivi al trattamento di erosione sono finiti. La stessa mestruazione è di colore diverso da altre secrezioni. Il sangue durante le mestruazioni è scuro, a volte ci possono essere corde endometriali (coaguli) in esso. La natura di sanguinamento differisce - il primo giorno è piccolo, nel secondo e terzo giorno è più abbondante, negli ultimi 1-2 giorni diminuisce a emorragia.

Le secrezioni patologiche indicano lo sviluppo di complicazioni e richiedono un trattamento immediato per l'aiuto di un medico.

Come minimizzare il rischio di complicanze dopo cauterizzazione dell'erosione

Una corretta preparazione per il trattamento dell'erosione e il rispetto delle raccomandazioni mediche dopo la cauterizzazione contribuiranno ad evitare spiacevoli complicazioni.

Prima del trattamento, una donna deve prendere un tampone dalla vagina. Mostra uno dei quattro gradi di purezza, dove 1 è uno stato assolutamente sano, e 4 gradi è segnato dall'infiammazione. Se, secondo i risultati dello striscio, in una donna si trova un grado di purezza pari a 3-4, la vaginite deve essere trattata prima della cauterizzazione. Per fare questo, utilizzare preparazioni locali sotto forma di candele e compresse vaginali, ad esempio, Ginesol, Terzhinan. Con una leggera presenza di flora coccalica, il medico offrirà la scansione della vagina (ad esempio con le candele Povidone-iodio).

Se lo pseudo-micelio o le spore candidose si trovano in uno striscio, è necessario un trattamento antifungino. Un ginecologo può prescrivere supposte Clotrimazolo, Pimafucin o prendere il fluconazolo una volta all'interno.

Trovato in uno straccio gardnerella parla della disbiosi vaginale esistente e della possibile vaginosi batterica. In questo caso, il trattamento viene effettuato, ad esempio, con compresse vaginali Metronidazolo.

Se i risultati del test hanno trovato rappresentanti di un'infezione a trasmissione sessuale, deve essere effettuato un trattamento appropriato. Chlamydia, ureaplasma, micoplasma, trichomonads, papillomavirus umano sono spesso combinati con l'erosione cervicale e supportano la risposta infiammatoria ad esso.

Per evitare complicazioni dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale, è necessario uno studio preliminare approfondito della flora vaginale per identificare e identificare i batteri.

Dopo aver controllato il trattamento, è possibile procedere direttamente alla cauterizzazione. Il tasso di guarigione delle ferite dopo cauterizzazione dipende dal metodo scelto. Il più traumatico è l'elettrocoagulazione. Brucia con laser e onde radio - metodi moderni che danneggiano il collo in misura minore e raramente portano allo sviluppo di complicanze. Quando si sceglie un regime di trattamento, è possibile concentrarsi sulle recensioni di altre donne, ma si dovrebbe assolutamente ascoltare l'opinione del proprio medico.

Dopo cauterizzazione per diversi giorni, è necessario osservare la natura della scarica. Direttamente durante il periodo di guarigione è impossibile:

  • Fare sesso;
  • Fai un bagno caldo, a vapore nella vasca da bagno e nella sauna;
  • Visita gli stagni naturali, la piscina pubblica;
  • prendere il sole;
  • Sollevare pesi;
  • Praticare sport o lavorare fisicamente;
  • Utilizzare i tamponi.

Per accelerare la rigenerazione, il medico può prescrivere farmaci speciali. Queste sono candele Betadin, Depantol, Genferon, supposte con olio di olivello spinoso. Coloro che hanno un'erosione sullo sfondo di un'infezione virale possono ricevere Kolpocide - queste candele hanno un'attività antivirale. L'effetto antibatterico è levomekolovaya unguento, tavolette vaginali Terzhinan.

L'uso di metodi popolari per accelerare la guarigione è possibile solo dopo aver consultato il medico. Douching, la posa di tamponi in questo periodo è severamente controindicata. Nel primo caso, la normale microflora della vagina sarà eliminata e vi è il pericolo di infezione verso l'alto, oltre a danni alla crosta sul collo. Con l'introduzione di tamponi, è anche possibile danneggiare la crosta formata, causare sanguinamento o portare un'infezione.

Il successo nel trattamento di qualsiasi malattia dipende dalla coerenza del medico e del paziente. Se una donna ascolta le raccomandazioni, le soddisfa correttamente e il medico prende in considerazione le caratteristiche individuali del paziente, allora il risultato della terapia sarà positivo.

La natura della scarica dopo cauterizzazione dell'erosione sulla cervice

Dopo il trattamento dell'erosione della cervice dovrebbe essere un periodo di riabilitazione. Da come passerà, con quale accuratezza una donna eseguirà raccomandazioni mediche, dipende dalla probabilità di complicanze e dal rischio di recidiva della malattia in futuro. Lo scarico dopo cauterizzazione dell'erosione della cervice è quasi sempre presente e accompagna il periodo di recupero, ma è importante sapere quali sintomi sono la norma e quali segni indicano complicazioni e sono un motivo per cercare cure mediche immediate.

Caratteristiche della riparazione dei tessuti nel sito di cauterio

Indipendentemente dal metodo scelto dal medico per rimuovere i foci di epitelio alterato sul collo, le strutture molli dell'organo subiscono gli stessi processi di recupero graduale. In totale ci sono tre fasi di riabilitazione dello strato mucoso della cervice:

  • infiammatoria - la causa dell'infiammazione - la fornitura di fattori irritanti sull'epitelio (se è stato usato il metodo di criodistruzione o dopo cauterizzazione dell'erosione da onde radio) e danni meccanici in altri metodi di contatto;
  • stadio di proliferazione - divisione attiva delle cellule epiteliali;
  • il processo di epitelizzazione - la crescita e la crescita dello strato epiteliale aggiornato
  • Quanto non può avere sesso dopo l'erosione della cauterizzazione
  • Cauterizzazione dell'erosione delle onde radio: un trattamento efficace
  • Quali secrezioni possono comparire durante l'erosione cervicale

Cauterizzazione dell'erosione cervicale, indipendentemente dal metodo della procedura, porta alla formazione di una crosta, sotto la quale avvengono tutti i processi di guarigione e recupero. Fino a quando l'escara non passa, questo periodo è più critico, dal momento che vi sono alti rischi di complicazioni.

La convergenza della crosta è più veloce con metodi di rimozione del processo patologico come cauterizzazione con azoto liquido, esposizione laser e trattamento con la preparazione chimica Surgitron.

selezione

Dopo la cauterizzazione dell'erosione, la scarica non inizia immediatamente. L'escara si sovrappone ai vasi sanguigni, impedendo l'apertura del sanguinamento. Dopo il trattamento di erosione, i primi 1-2 giorni iniziano ad andare a scarico acquoso. Sono trasparenti, l'intensità è moderata, con una piccola quantità di striature di sangue.

Quanta scarica di questo tipo è individuale, ma la loro durata media va dai 7 ai 10 giorni. La scarica del sangue inizia ad apparire gradualmente. Prima esce un liquido rosato con una consistenza mucosa, gradualmente comincerà a ispessirsi. Il sangue dopo aver bruciato l'erosione comincia ad andare immediatamente. Nella seconda fase del restauro dell'epitelio di un organo, appare una macchia brunastra. Sono spessi, la loro durata non è superiore a 1 settimana.

Quando inizia la separazione della crosta dall'epitelio bruciato, lo scarico marrone accompagnerà il rilascio di piccoli coaguli di sangue. Il sanguinamento dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale aumenta la sua intensità nell'intervallo da 8 a 20 giorni dopo la manipolazione ginecologica. Questo è normale, tale manifestazione indica la completa separazione della crosta.

Emorragia intensa e abbondante a causa di danni alle navi, non più trattenuta da una crosta. Lo spotting dopo cauterizzazione durante il periodo di scarico della crosta non dura più di poche ore. Se il sangue scorre più a lungo, senza segni evidenti di diminuzione dell'intensità, si consiglia di visitare il medico senza indugio.

Guarigione normale

Il sanguinamento da erosione della cervice dopo cauterizzazione non dovrebbe durare più di 3 settimane e con ogni settimana il loro volume dovrebbe gradualmente diminuire.

Cosa sono normali dopo aver bruciato l'erosione? All'inizio saranno liquidi, poi mucosi, rosati, poi il sangue inizierà a defluire direttamente.

E il ciclo completo della guarigione dell'organo con semplici vestiti bianchi finisce, dopo che iniziano le mestruazioni.

Sanguinamento pesante

Su quale dovrebbe essere la selezione dopo l'erosione della cauterizzazione, il medico dirà più in dettaglio dopo la procedura. Il volume cambia gradualmente, come il colore e la consistenza. Quando il paziente dopo la rimozione dei focolai patologici ha immediatamente iniziato a sanguinare il giorno della cauterizzazione o meno di un giorno dopo, ciò indica una tale complicazione come violazione dell'integrità di un grande vaso sanguigno. La riparazione delle navi viene eseguita con tecniche come la cauterizzazione o la medicazione. Quale metodo scegliere, il medico deciderà, in base alla gravità del danno.

Lo spotting dopo la cauterizzazione può andare quando la guarigione è terminata e la donna ha già avuto il suo primo ciclo mestruale dopo il trattamento di erosione. Una piccola quantità di sangue può comparire dopo l'intimità. Il sanguinamento si verifica in un volume molto scarso, più simile a uno straccio. Tra le cause più probabili e frequentemente diagnosticate di questo fenomeno c'è la formazione di una cisti sulla superficie della cervice, mentre non vi sono altri sintomi del processo patologico.

Una cisti sull'organo dopo la combustione dell'erosione si forma più spesso a causa di metodi applicati come la criodistruzione, la rimozione mediante corrente elettrica o il metodo delle onde radio. La crosta formata si sovrappone alle ghiandole, impedendo il normale processo di scarico del contenuto delle ghiandole. Per questo motivo, le cisti iniziano a formarsi, che sono danneggiate durante il rapporto e sanguinare.

La comparsa di uno strato rosso appena prima delle mestruazioni può essere un segno degli effetti della cauterizzazione, come lo sviluppo dell'endometriosi.

Durante l'erosione dopo cauterizzazione, scarico rosato e rosso e scarico marrone sono considerati normali. Tutti gli altri colori di liquido di rifiuto indicano lo sviluppo di processi patologici e complicazioni. Colori giallastri e verdi, consistenza come l'acqua sono segni di patologia. Lo scarico giallo dopo cauterizzazione dell'erosione può essere una conseguenza della penetrazione di agenti patogeni infettivi.

Tali conseguenze indesiderabili sorgono spesso a causa del lavoro disattento di uno specialista, che ha insufficientemente riorganizzato l'organo prima della manipolazione ginecologica. Tuttavia, spesso la donna stessa è da biasimare per il fatto che l'infezione si è verificata, in quanto non ha osservato un'igiene accurata e ha trascurato la necessità di soddisfare tutte le prescrizioni mediche.

Rari, ma non esclusi, conseguenze dopo la rimozione di focolai erosivi - lievito e candidosi. L'erosione e il mughetto sono un'altra complicazione.

Quali scarichi dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale indicano la presenza di funghi patogeni? Grande volume, il colore è bianco e grigio, la consistenza è schiumosa, molto sottile.

Nella candidosi, la quantità di scarico è grande, la consistenza è di formaggio, ci sono segni come una sensazione di bruciore con prurito nella zona vaginale. L'erosione della cervice e del mughetto provocano numerose complicazioni gravi, pertanto la loro terapia dovrebbe essere effettuata in modo tempestivo.

Odore normale e atipico

Dopo la cauterizzazione dell'erosione della cervice con le onde radio, le escrezioni non dovrebbero avere alcun odore, come con altri metodi.

Se una donna si sente estranea, un odore insolito o, peggio, un cattivo odore, questo indica l'inizio del processo patologico. Qualsiasi scarico con un odore sgradevole, nonostante il fatto che il paziente non ha esperienza di dolore, le mestruazioni erano in tempo e non ci sono altri sintomi, richiedono un trattamento obbligatorio al medico.

Non ci dovrebbe essere scarico dopo cauterizzazione con qualsiasi odore estraneo, in particolare con una miscela di marciume. Questo sintomo indica lo sviluppo di una vaginosi batterica. La presenza di odore putrido è un segno della formazione di una messa a fuoco purulenta nella cavità uterina e nella cervice - una grave complicanza che si verifica quando l'incurante rimozione dei fuochi erosivi. Trattare immediatamente questa conseguenza.

Manifestazioni con complicazioni

Se il trattamento è stato effettuato con azoto, corrente o onde radio, la scarica è accompagnata da una leggera sindrome del dolore nell'addome inferiore. Di regola, il dolore è moderato. Se una donna ha un cattivo addome inferiore, il volume di sangue aumenta, un bisogno urgente di consultare un ginecologo.

La presenza di dolore intenso è un segno della formazione di un focus infiammatorio. Quando il dolore è di natura opaca, ciò può indicare la penetrazione dell'infezione nelle appendici e nella cavità uterina. In queste situazioni, il dolore è localizzato principalmente sul lato in cui si trova l'organo infetto.

Perché, dopo la cauterizzazione dell'erosione nei pazienti, può la temperatura salire, sviluppare uno stato febbrile? È importante sapere che questi sintomi non dovrebbero accompagnare il processo di recupero. Indicano una patologia grave, richiedono assistenza di emergenza.

Nessuna scarica

I casi in cui non vi è scarico dopo cauterizzazione dell'erosione indicano che la procedura è stata senza incidenti. L'assenza di sanguinamento è caratteristica del metodo senza contatto di rimozione dei fuochi erosivi - cauterizzazione mediante onde radio. Non preoccuparti del fatto che dopo la procedura di rimozione delle strutture dell'epitelio malato non ci sono leucorrea, tannini e sangue, significa solo che il corpo ha subito la procedura, i vasi sanguigni non sono danneggiati.

Misure preventive

Per non affrontare le conseguenze negative della procedura di rimozione dell'erosione, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico:

  • lavare regolarmente;
  • non usare saune, solarium;
  • Non nuotare nelle piscine, stagni.

È vietato assumere farmaci senza prescrizione medica, asciugare la vagina e utilizzare i tamponi. L'intimità sessuale è esclusa per un periodo da 2 settimane a un mese o fino a quando l'organo è completamente guarito. 2-3 settimane dopo la manipolazione, vale la pena sottoporsi a un esame di routine da parte di un ginecologo.

Segni in cui dovrebbe essere immediatamente la presenza di un medico - scarico giallo, verde o grigio, consistenza spumosa, aumento della temperatura corporea, brividi e febbre. Questo sintomo indica gravi complicazioni che richiedono diagnosi e trattamento.

Quale scarica dopo cauterizzazione dell'erosione della cervice parla di patologia?

Come si coagula normalmente il periodo di recupero? Di grande importanza per la selezione dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale. È importante distinguere la secrezione patologica dal normale.

Sono normali?

Durante la procedura, la membrana mucosa è danneggiata. Di conseguenza, cambiano le caratteristiche della coagulazione. Il processo coinvolge non solo l'epitelio, ma anche i vasi sanguigni. Possono anche reagire in modo diverso ai cambiamenti nello stato delle mucose. Per questo motivo, ci sono anche cambiamenti nei segreti, per esempio, le impurità del sangue appaiono in essi.

durata

La natura e la durata dei cambiamenti dipendono in larga misura dal tipo di cauterio usato:

  • Cauterizzazione con onde radio quasi non porta a cambiamenti, ma la secrezione brunastra è possibile per tutto il giorno;
  • Cauterizzazione mediante laser provoca la comparsa di impurità del sangue nella secrezione per 2 giorni;
  • La coagulazione di elettrocuzione è uno dei metodi più traumatici, poiché la secrezione sanguinosa può essere osservata per circa tre giorni;
  • La criodistruzione porta a una comparsa non duratura (1-2 giorni) di macchie di secrezioni brunastre;
  • Dopo la coagulazione chimica, la secrezione di solito non cambia affatto.

Perché si verificano cambiamenti? Ciò è dovuto al fatto che il processo ha coinvolto in una certa misura i vasi sanguigni.

norma

Le secrezioni dopo la manipolazione sono normali e possono cambiare leggermente. Possono diventare rosati o brunastri. Quante manifestazioni così specifiche vanno? Con un buon processo di guarigione, tali cambiamenti durano non più di 1-3 giorni.

Assomiglia alla cervice dopo cauterizzazione

Anche durante questo periodo il loro odore potrebbe cambiare leggermente. Durante il primo giorno, può diventare chimico o altrimenti insolito. Ma poi i cambiamenti dovrebbero sparire. Inoltre, non può esserci odore putrido o purulento.

Quali sono le scariche dopo la coagulazione? Possono differire per consistenza, colore e odore. In alcuni casi, i cambiamenti in questi indicatori sono una manifestazione della norma. In altri - patologia. È importante conoscere queste differenze per non perdere e ignorare l'inizio del processo patologico.

Per tipo

La secrezione può variare in modo significativo nella struttura. Normalmente, dopo la procedura, quasi non dovrebbe cambiare. Sono possibili le seguenti opzioni:

  • L'acqua può essere presente durante il giorno successivo all'intervento, ma normalmente non dovrebbero esserlo affatto. Se questa scarica rosa, cioè associata alla perdita di sangue, è meglio consultare un medico. Dovrebbe anche essere affrontato nel caso di secrezioni attive che sono fluide come l'acqua per diversi giorni dopo l'intervento;
  • Una macchia rosa o brunastra è la norma per 1-3 giorni dopo l'intervento. Dopo questo periodo, normalmente, dovrebbero tornare alla normalità.

La natura di questi liquidi nei primi giorni non è un serio segno diagnostico di patologia. L'eccezione è quando il sangue scorre attivamente. In questo caso, è necessario consultare un medico.

Per colore

Lo scarico dopo il trattamento di erosione può variare in modo significativo nel colore. Allo stesso tempo, secondo questo indicatore, puoi determinare se sono normali o patologici. Quindi, che tipo di dimissione dopo il trattamento?

  • Giallo o verde, solitamente accompagnato da un odore sgradevole. Questo è un fenomeno patologico che suggerisce che sia stato sviluppato un processo infettivo o infiammatorio. Tali fluidi sono mucopurulenti. La loro presenza può essere accompagnata da sintomi spiacevoli. Non appaiono prima di 3-4 giorni dopo l'intervento;
  • La leucorrea sanguinolenta rosa dopo cauterizzazione dell'erosione avviene durante i primi giorni dopo alcuni metodi di cauterizzazione, così come dopo la conizzazione della cervice in patologia. Rosa parla della presenza in loro di una quantità sufficientemente grande di impurità nel sangue. Normalmente, in questo modo il sangue non supera alcune ore;
  • Scarico marrone dopo trattamento di erosione è anche la norma dopo alcuni metodi di manipolazione meccanica. Possono essere presenti per 2-3 giorni, avere un carattere macchiante e una piccola intensità. Se non si verificano problemi, per 3 giorni tali liquidi sono considerati normali. In alcuni casi, possono riapparire una volta durante uno scarico della crosta;
  • Sanguinamento dopo tale trattamento l'erosione cervicale è un fenomeno patologico. Nessuno dei metodi attualmente implementati può causare sanguinamento normale. Pertanto, quando si scopre che il sangue sanguina dopo la coagulazione, è necessario consultare immediatamente un medico. Per determinare che la selezione di sangue può essere su scarlatto o rosso saturo il loro colore.

Quindi, un allarme precoce è il flusso di sangue. E un po 'più tardi - scarica gialla dopo cauterizzazione dell'erosione.

Dall'odore

L'odore può anche servire come segno diagnostico che può essere utilizzato per determinare se i cambiamenti sono patologici. Quale dovrebbe essere la selezione dopo la cauterizzazione?

  • Inodore. Normalmente, l'odore della scarica dopo aver bruciato l'erosione, assente o non modificato. L'eccezione è fatta da alcuni tipi di interventi, quando un certo cambiamento nell'odore di scarico nelle prime ore dopo di loro non è patologico;
  • Con un odore. Alcuni cambiamenti nell'odore possono verificarsi dopo la coagulazione chimica, così come dopo il trattamento con onde radio o laser. Ma tali cambiamenti avvengono solo poche ore dopo l'intervento. Scarica con un odore sgradevole di tipo putrido o purulento - un segnale allarmante, parlando dello sviluppo del processo patologico e richiedendo un appello immediato per chiedere aiuto.

La selezione dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale mediante onde radio o un altro metodo è un importante segno diagnostico dello stato di guarigione. Perché devi trattarli attentamente.

Come accelerare la guarigione?

Dopo aver effettuato la cauterizzazione dell'erosione cervicale, il periodo di recupero postoperatorio è di grande importanza. In questo momento, il paziente può accelerare e rallentare il recupero. È importante seguire attentamente le raccomandazioni del medico per limitare lo sforzo fisico, il surriscaldamento, il sesso e qualsiasi irritazione meccanica della mucosa vaginale.

Cervice uterina prima e dopo il trattamento

L'applicazione locale di agenti rigeneranti può accelerare significativamente la guarigione. Può essere candele, bagni, creme. Non applicare la pulizia, poiché nel processo possono danneggiare le mucose. Puoi leggere ulteriori informazioni a riguardo nell'articolo "Cosa può e non può essere fatto dopo la cauterizzazione dell'erosione cervicale".

Cosa fare se la selezione non passa?

Quando le secrezioni patologiche si trovano in se stessi, si dovrebbe immediatamente cercare assistenza medica qualificata. In quali casi hai bisogno di parlare di patologia?

  • Gli scarichi dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale sono gialli o verdi;
  • C'è un putrido pronunciato o un altro odore patologico durante il giorno e più a lungo dopo che è stato eseguito il trattamento dell'erosione cervicale;
  • Il sangue scorre attivamente indipendentemente dal tempo trascorso dopo l'operazione;
  • Lo scarico marrone o rosa è presente più di tre giorni dopo l'intervento;
  • Le selezioni sono molto attive (indipendentemente dal loro tipo).

Se si sospetta patologia, consultare immediatamente un medico. Le conseguenze di ignorare questo fenomeno possono essere piuttosto gravi.

Quali sono le scariche dopo cauterizzazione dell'erosione sulla cervice?

L'erosione della cervice uterina è un problema piuttosto serio affrontato da molti rappresentanti del gentil sesso. Questa patologia ginecologica colpisce principalmente le donne adulte da 20 a 35 anni, conducendo una vita sessuale attiva. Il modo più efficace per trattare questo disturbo è la cauterizzazione dei tessuti danneggiati. Come risultato di questa procedura, i pazienti sviluppano una scarica specifica dalla cavità vaginale. Sono causati da danni ai vasi sanguigni e alle strutture tissutali durante il trattamento dell'erosione cervicale. La durata e la natura delle secrezioni secretorie in pazienti diversi in periodi diversi possono variare. Ecco perché ogni donna deve sapere quale scarica dopo aver cauterizzato la cervice è accettabile per considerarla normale, e per quanto tempo questo sintomo si manifesta.

Scarico caratteristico che appare dopo cauterizzazione

Le perdite vaginali, manifestate dopo il trattamento di erosione, hanno un valore molto grande - aiutano il ginecologo a determinare come procede il recupero del paziente. Ecco perché è così importante controllare le loro caratteristiche di qualità: abbondanza, odore, durata o colore. Cambiamenti in questi indicatori possono indicare la presenza di qualsiasi processo patologico nel corpo - lo sviluppo di infiammazione, l'adesione di un'infezione batterica, l'insorgenza di sanguinamento uterino. Esistono diversi tipi di scarica specifica dopo cauterizzazione dell'erosione, descritti in dettaglio di seguito.

Segreto sanguinante e rosato

L'apparizione di impurità insanguinate nelle secrezioni secrete dopo la procedura di cauterizzazione durante i primi giorni è un evento comune che non dovrebbe essere spaventato. L'eccessiva perdita di sangue nel paziente viene osservata nelle prime 48 ore dopo il trattamento di erosione chirurgica. Il metodo di diatermocoagulazione è considerato il più traumatico per una donna: in conseguenza di questa terapia, si verifica una grande quantità di sanguinamento.

Quanto tempo scorre il sangue dalla cavità vaginale dopo un tale intervento? Di solito, il tessuto cervicale aderente blocca il sanguinamento dopo 6-7 giorni. In una tale situazione, il segreto sanguinoso può essere rilasciato solo all'inizio del periodo di riabilitazione - ma non più di 1-2 giorni, e poi il paziente inizia ad andare incontro a una chiara scarica rosa. Tale sintomo è considerato normale se dopo una procedura medica non sono passati 10-12 giorni.

Raramente si osserva la scarica sanguinolenta dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale da parte di onde radio. Questo metodo di trattamento è considerato il più benigno, così come la criocostruzione o la coagulazione laser dei tessuti colpiti. Come conseguenza di tale terapia per alcuni giorni, una donna può apparire solo una piccola quantità di sangue o scarico rosato.

Durante la prima settimana dopo la cauterizzazione, il paziente può avvertire un lieve dolore nel basso addome. Per loro natura, tali sensazioni spiacevoli assomigliano al dolore durante le mestruazioni. A volte dopo 15-20 giorni viene ripreso il sanguinamento. Nel caso in cui un tale fenomeno dura meno di 1-2 ore, e la perdita di sangue è minima allo stesso tempo - non puoi preoccuparti di questo. La ragione per il rilascio di sangue in una tale situazione è considerata la separazione della crosta essiccata dalla superficie della ferita. Ma se la perdita di sangue è abbastanza grande e la sua durata supera le 2 ore, cerca immediatamente un aiuto medico, poiché questo sintomo indica l'inizio del sanguinamento uterino.

Buono a sapersi! In caso di un'uscita intensiva di sangue da una cavità di una vagina, il trattamento deve esser effettuato immediatamente! Ricorda che è impossibile interrompere completamente il sanguinamento uterino a casa - questo dovrebbe essere fatto da uno specialista qualificato in un ospedale.

Colore verde o giallo

Lo scarico abbondante, giallo intenso dopo cauterizzazione dell'erosione è considerato un segno di patologia. Tale violazione è solitamente accompagnata dall'apparizione di un odore sgradevole. In questa situazione, una donna dovrebbe visitare un medico per una consulenza, dal momento che le perdite vaginali giallognole si verificano quando gli agenti patogeni batterici sono attaccati alla ferita e si sviluppa l'infiammazione. Molto spesso, la formazione della secrezione gialla può essere causata da malattie del sistema riproduttivo, come l'ooforite, la vaginite e la salpingite.

Dopo la cauterizzazione, le secrezioni gialle possono acquisire una struttura spumosa e gradualmente cambiare il loro colore in una tinta verdastra. In tale situazione è necessario assumere la presenza di tricomoniasi o gonorrea. L'aspetto della secrezione con una tinta verdastra pronunciata è un segno della transizione del processo infettivo a una forma purulenta-infiammatoria. Tali secrezioni hanno una consistenza densa, sono piuttosto intense, hanno un odore sgradevole. La colorazione gialla e verde della secrezione vaginale è caratteristica dell'erosione ricorrente della cervice uterina, che risulta dal trattamento incompleto dei tessuti interessati durante la procedura di cauterizzazione.

Segreto marrone

Se il paziente appare scarico marrone, allora questo fenomeno è considerato normale, fisiologico. In una situazione del genere, la secrezione è spesso non intensa, sbavante. Quanti giorni dura questo sintomo? Normalmente, la scarica scompare 2-3 giorni dopo che l'erosione è stata bruciata.

A volte nelle donne c'è una secrezione eccessivamente abbondante di colore marrone, che è accompagnata da dolore e altri segni spiacevoli di patologia. In questo caso, al paziente viene solitamente diagnosticata un'infiammazione dell'endometrio. Questo disturbo danneggia i vasi più piccoli dello strato interno dell'utero, quindi la corrispondente scarica di colore rosso, nero o marrone.

La formazione di una spessa secrezione marrone scuro può essere causata dall'aggiunta di infezioni batteriche. In questa situazione, le donne notano anche l'aspetto della secrezione con un odore sgradevole. La patologia è accompagnata da sensazioni dolorose nell'addome inferiore e deterioramento del benessere del paziente.

Acquoso e traslucido

Come risultato della guarigione dei tessuti danneggiati dopo cauterizzazione dell'erosione, il colore del segreto secreto acquista gradualmente un colore normale e naturale. La leucorrea alla fine diventa trasparente e acquisisce un carattere viscido. In questo caso, lo scarico è spesso abbondante, ha un odore particolare e può essere liquido, come l'acqua.

Se la patologia ha colpito una piccola parte della cervice e non è penetrata abbastanza profondamente, lo scarico acquoso può andare già 1-2 giorni dopo il trattamento. Tipicamente, tale secrezione si verifica dopo la terapia con onde radio della malattia. Troppo muco è considerato uno dei segni della guarigione delle ferite. Lo scarico acquoso può durare da 2 a 3 settimane, non devono contenere impurità sanguinolente. Altrimenti, questo fenomeno è considerato una patologia e dovrebbe essere trattato.

Interessante! Dopo aver completato la procedura di diatermocoagulazione, lo scarico acquisirà spesso un odore fetido. Il paziente è spaventato da questo sintomo, sebbene sia comprensibile e logico. Durante i primi 7 giorni, un segno clinico di solito scompare, ma se ciò non accade, una donna dovrebbe consultare urgentemente un medico per la consultazione.

Quale dovrebbe essere considerata la norma?

Quale dovrebbe essere l'allocazione dopo l'erosione della cauterizzazione? Quanto può durare questo sintomo? Nella pratica medica, è considerata la norma quando, dopo aver trattato una tale patologia, il paziente ha avuto la seguente dimissione:

  • Il segreto rosato - ha un'ombra rossastra o crema, lascia intensivamente e aumenta gradualmente la quantità. Dura dai 7 ai 14 giorni
  • Traslucidi, incolori - vengono assegnati un po ', spesso in essi vi è una mescolanza di sangue o coaguli di sangue. Questo sintomo può disturbare una donna fino a 7-10 giorni.
  • Lo spotting brown è simile alla secrezione nei primi giorni delle mestruazioni, troppo spesso e piuttosto scarsa. Vai a non più di una settimana e gradualmente scomparire completamente.

Durante l'intero periodo di riabilitazione, nella secrezione vaginale possono essere presenti piccoli frammenti di scabbia di rigetto e coaguli di sangue dalla ferita. La guarigione di un grosso peeling richiede un po 'di più - almeno 3 o 4 settimane.

Quali metodi di cauterizzazione esistono in medicina?

Il metodo di trattamento di una malattia così pericolosa è selezionato da uno specialista qualificato. In questo caso, la causa dello sviluppo della patologia e il grado della sua gravità sono di grande importanza. Nella pratica medica, ci sono diversi modi per cauterizzare l'erosione cervicale:

  • La chirurgia delle onde radio (RVH) è un metodo abbastanza avanzato per trattare la patologia. In questa situazione, il trattamento viene effettuato senza contatto diretto con il tessuto cervicale interessato. La rimozione della parte necessaria del muco è fornita con l'aiuto di speciali onde radio, la cui azione provoca la stimolazione dell'energia contenuta all'interno della cellula. Come risultato di questo processo, il tessuto si autodistrugge - i suoi elementi strutturali semplicemente evaporano. Una procedura simile viene eseguita individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle caratteristiche della sua malattia. La durata del periodo di riabilitazione dopo il trattamento con onde radio è piuttosto lunga.
  • Criodistruzione: questo metodo di terapia aiuta a liberarsi rapidamente dalla malattia e prevenirne il ripetersi. Quando si esegue una tale manipolazione, l'epitelio danneggiato viene sottoposto a congelamento, per questo il tessuto è influenzato da una sostanza specifica - azoto liquido. Questo metodo di trattamento nella medicina domestica è ancora poco utilizzato e costa molto più della cauterizzazione dell'erosione da parte delle onde radio.
  • Coagulazione laser: in questo caso, l'area danneggiata della mucosa viene cauterizzata con un raggio laser, che ha una bassa intensità di impatto. La tecnica è abbastanza popolare, poiché l'intera operazione viene eseguita con molta attenzione e le complicazioni dopo di essa non si manifestano praticamente.
  • Coagulazione chimica: questa procedura medica comporta il trattamento del tessuto cervicale danneggiato con una sostanza chimica speciale (farmaco) che causa un cambiamento nelle cellule sbagliate dell'epitelio cilindrico. Nel corso di tale manipolazione, l'epitelio squamoso della mucosa rimane intatto - copre completamente la superficie infiammata dell'erosione, ne garantisce la protezione e la guarigione. Questo metodo di terapia è riconosciuto come il più benigno, perché nel processo della sua attuazione non vi è perdita di sangue e dolore nell'organo problematico. Ma non è consigliabile utilizzarlo per un danno epiteliale esteso, perché dopo il trattamento dell'erosione con questo metodo, potrebbe essere necessario ripetere questa operazione.
  • Diathermoelectrocoagulation (DEC) - comporta cauterizzazione della corrente di mucosa infiammata. Per tale operazione, viene utilizzata una corrente di tensione non troppo alta. Come risultato del suo contatto con il sito di erosione, si verifica un'ustione. Non è consigliabile trattare questo disturbo con il metodo DEC nel nostro tempo, poiché ora ci sono molte altre tecniche terapeutiche più progressive. Dopo la masterizzazione, rimuovere la superficie interessata. Questo metodo di trattamento è fatto ricorso solo a un'erosione estesa e trascurata. Dopo un tale intervento per 2-3 settimane, la donna ha una scarica sanguinolenta.

È importante! Prima di intraprendere il trattamento di una tale malattia, si dovrebbe verificare la correttezza della diagnosi stabilita. A tal fine, è necessario passare una serie di test di laboratorio, che il medico ti consiglierà. Durante l'intero processo di trattamento dell'erosione cervicale e durante il periodo di riabilitazione, una donna dovrebbe visitare un ginecologo.

Consigli utili

Molti rappresentanti del sesso debole sono interessati alla domanda su quale dovrebbe essere la scarica dopo la cauterizzazione e quanto vanno. Ma non tutte le donne sanno che la risposta dipende principalmente dal loro comportamento dopo la terapia di erosione. Dopo tutto, una procedura così semplice è considerata un intervento chirurgico nella cavità uterina! Questo è il motivo per cui tutti i pazienti durante la riabilitazione sono invitati a rispettare le seguenti regole:

  • In questo momento, i medici consigliano di astenersi da procedure igieniche: bagni caldi, gite al bagno e sauna. L'opzione più accettabile in questo caso è una doccia in piedi. Inoltre, non è consigliabile visitare la piscina per evitare l'infezione della superficie della ferita.
  • Durante le prime 2-3 settimane, una donna non è raccomandata per sollevare più di 2-3 kg.
  • È meglio astenersi dai rapporti sessuali fino alla completa guarigione della cervice uterina e alla cessazione della dimissione. In caso contrario, entrambi i partner sono a rischio di contrarre un'infezione batterica, virale o venerea.
  • Non puoi sforzare troppo i muscoli del basso addome, la stampa. Gli sport dovrebbero essere posticipati fino al completo recupero.
  • Nel periodo di riabilitazione, non è consigliabile visitare i paesi caldi e generalmente cambiare il clima familiare. Rinvia il viaggio se possibile per un certo periodo. L'effetto della radiazione ultravioletta in questo periodo di tempo può seriamente danneggiare la salute.
  • Non usare tamponi nel periodo mestruale, se hai avuto una procedura per cauterizzare l'erosione, è meglio prendere un pad normale. È inoltre severamente vietato condurre lavaggi senza la raccomandazione di un medico.

Segui queste semplici regole e il periodo di riabilitazione andrà bene. Come risultato della riparazione dei tessuti dopo cauterizzazione dell'erosione cervicale, il ciclo mestruale si sta gradualmente stabilizzando e lo scarico diventerà abituale per colore e consistenza. Questa procedura di trattamento ha molte conseguenze, ma la maggior parte di esse sono fenomeni naturali postoperatori di cui il professionista curante sicuramente ti avviserà.