Quale sarà il mensile dopo aver raschiato

Gravidanza

Lontano da tutti i casi, la gravidanza termina con il parto. A volte il feto svanisce nell'utero. Allo stesso tempo, la donna ha bisogno di una pulizia tempestiva, dopo di che è necessario un restauro a lungo termine del corpo per preservare la funzione di fertilità. È necessario sapere in anticipo che tipo di periodi mensili diventano dopo aver pulito una gravidanza congelata e come distinguere un normale da uno patologico.

Cosa determina l'arrivo delle mestruazioni dopo questa procedura

La morte di un embrione è un grande shock per una donna, sia fisicamente che moralmente. Allo stesso tempo, lo sfondo ormonale viene inevitabilmente disturbato. Inoltre, a seguito del curettage, le complicanze non sono escluse.

Anche se la procedura è stata eseguita in conformità con tutte le norme e i requisiti, in ogni caso, il livello di ormoni nel sangue cambia. Ciò è dovuto allo stress, agli effetti meccanici sull'organo riproduttivo e alla reazione all'anestesia. Il tempo di arrivo delle mestruazioni dopo il curettage dipende anche dall'età della donna e dal periodo in cui si è fermato nello sviluppo dell'embrione.

I primi periodi mestruali dopo il curettage delle gravidanze anormali mancate dovrebbero iniziare 28-35 giorni dopo la procedura.

Allo stesso tempo, quelle scariche che appaiono immediatamente dopo l'operazione non sono considerate come mestruazioni. Indicano che la superficie raschiata inizia a guarire.

Parlando di quanto tempo ci vuole per ripristinare il ciclo dopo una gravidanza persa, è necessario prendere in considerazione molti fattori. La ragione per cui i giorni critici non iniziano a tempo debito può essere un'infezione.

Il processo di normalizzazione del ciclo è anche più difficile se lo sbiadimento si è verificato durante un lungo periodo di gravidanza.

Età gestazionale

Se un aborto spontaneo durante l'aborto mancato si è verificato nelle fasi iniziali, l'arrivo delle mestruazioni dopo il curettage può essere previsto un mese dopo. Quando il feto smette di svilupparsi nel secondo e terzo trimestre, si nota un grave disturbo ormonale. I giorni critici compaiono dopo due o anche tre mesi. Spesso diventano irregolari e prolungati.

la presenza di infezione

Le mestruazioni ritardate dopo la pulizia possono essere un segno di un processo infiammatorio. La mancata osservanza delle raccomandazioni del medico durante il periodo di riabilitazione può portare allo sviluppo di malattie infettive del rivestimento interno dell'utero, delle ovaie e dei tubi. Oltre al fallimento del ciclo, si osservano ipertermia e una sindrome da dolore pronunciato.

Ci sono state complicazioni

Raschiare nella cavità uterina è irto di lesioni. Spesso compaiono tagli e lacrime nelle pareti dell'organo genitale. Per prevenire il sanguinamento, suturare le aree danneggiate.

Il fallimento del ciclo è causato da ematometria dopo il curettage (spasmo cervicale) e la donna nota che non ha le mestruazioni. Il sangue si accumula nella cavità uterina, che causa l'inizio del processo infiammatorio. In questo contesto, la temperatura aumenta, si manifestano dolore, nausea e vertigini.

Raschiare lo strato basale dell'endometrio è considerato il più pericoloso. Allo stesso tempo, la sua parte funzionale non è più in grado di recuperare. Questo a sua volta porta alla sterilità.

La regolarità delle mestruazioni prima della gravidanza

I tempi per i quali il periodo mensile dovrebbe arrivare dopo la procedura dipende direttamente dalla regolarità del ciclo prima dell'inizio della gravidanza. Se il ritardo delle mestruazioni è stato spesso osservato prima, dopo la pulizia i giorni critici possono apparire tardi.

Quale può essere il primo mensile

Il fatto dell'arrivo dei regolatori non indica che il processo di recupero dopo l'operazione è stato completato con successo. È estremamente importante prestare attenzione alla natura della prima mestruazione dopo l'aborto mancato. Ciò che conta è il colore, la consistenza della scarica e la durata dei giorni critici.

Dovrebbe essere avvisato quando le mestruazioni iniziano 30 giorni dopo la procedura e dura più di una settimana. In questo caso, è necessario consultare un medico. C'è il rischio di una grave perdita di sangue. Soprattutto se abbondano le mestruazioni, in cui la sostituzione di mezzi igienici deve essere effettuata più di una volta ogni tre ore.

Periodi scarsi sono considerati normali dopo la pulizia di un aborto mancato. Ci vuole tempo per recuperare l'endometrio. Di conseguenza, una piccola quantità di regola non dovrebbe causare preoccupazione.

Il primo ciclo spesso va senza ovulazione, il che spiega la piccola quantità di perdita di sangue. Le ovaie a quest'ora non possono ancora funzionare correttamente.

Dovrebbe causare preoccupazioni lunghi giorni critici di ritardo. Periodi scarsi possono indicare l'inizio di un processo infiammatorio nelle ovaie o nell'organo riproduttivo. Una visita al ginecologo non ha bisogno di essere rinviata anche in caso di dolore.

Cancellare una gravidanza in stallo è uno stress incredibile per il corpo. In questo periodo si verifica un fallimento ormonale. Ci vuole tempo per normalizzare la funzione riproduttiva. Per questo motivo, si osservano spesso violazioni del ciclo, cambiamenti nel volume e natura dello scarico. Indipendentemente dal fatto che i giorni critici siano arrivati ​​a tempo debito o in ritardo, un mese dopo la procedura dovrebbe essere esaminata da un ginecologo. Solo in questo modo sarà possibile evitare conseguenze indesiderabili.

Quando le mestruazioni arrivano dopo il curettage di un aborto mancato e quale carattere lo scarico

La gravidanza è un periodo tanto atteso e bello nella vita di una donna, la riempie di brivido nell'attesa della nascita di un piccolo miracolo. Sfortunatamente, la gravidanza non finisce sempre di parto, per una ragione o l'altra, il feto può congelare nel grembo materno. In una tale situazione, una donna ha bisogno di un rilascio tempestivo da parte della ST, il giusto periodo di recupero per preservare la funzione riproduttiva. Una donna dovrebbe sapere dopo quanti periodi iniziano dopo il curettage di una gravidanza mancata, se il ciclo può cambiare e quali condizioni dovrebbero essere considerate normali, e quali secrezioni dovrebbero allertare.

A proposito di aborto mancato

Gli esperti non riescono ancora a determinare le cause esatte della morte fetale. Hanno identificato i fattori comuni che possono essere implicati indirettamente in questo:

  1. Ricezione di un gran numero di medicine.
  2. Malattie infettive
  3. Cattive abitudini
  4. Costante tensione nervosa, stress.

Sfortunatamente, il feto può rimanere fermo in una donna la cui vita non ha questi fattori negativi. Indipendentemente non è sempre possibile capire che con lo sviluppo dei problemi del feto ha iniziato, si bloccò. Un ruolo importante in questo è giocato dalla presenza delle mestruazioni, che non dovrebbe essere durante la normale gravidanza.

Quando il feto smette di svilupparsi, il livello di progesterone nel corpo diminuisce, si osserva una parziale retrazione dei reni dell'endometrio e si osserva una scarica sanguinolenta accompagnata dal dolore. Se la ST non è stata rilevata in tempo, le conseguenze per il corpo possono essere molto traumatiche, sarà difficile per la donna recuperare completamente.

Dopo che è stata diagnosticata la cessazione dello sviluppo del feto, è necessario eseguire il curettaggio, la procedura viene eseguita in ospedale e, successivamente, la donna attraversa un periodo di riabilitazione. I medici fanno di tutto per preservare la salute riproduttiva.

Cosa fare

I medici non hanno l'opportunità di ripristinare lo sviluppo embrionale, devono liberarsi del feto per preservare la salute della donna. Se lo sbiadimento si verificava nelle fasi iniziali, quando la donna stessa non sospettava che fosse incinta, il feto poteva uscire da sola. Questo può essere percepito come una mestruazione tardiva. Per assicurarti che l'aborto fosse completo, dovresti sottoporti a un'ecografia.

Se il medico non è sicuro di ciò che accadrà aborto spontaneo, sta raschiando in ospedale.

Ultrasuoni dopo la procedura viene eseguita in 1-2 settimane. Quindi il medico ha la capacità di controllare la situazione, le condizioni del paziente. Per accelerare il processo di recupero, può essere prescritto un ciclo di farmaci ormonali e antibatterici. Il regime di trattamento è individuale in ciascun caso.

Le mestruazioni dopo il curettage di una gravidanza mancata possono cambiare carattere, c'è scarsità o abbondanza di secrezioni. Questo processo è influenzato da una combinazione di cause interne ed esterne. Una donna dovrebbe seguire chiaramente il ciclo, visitare regolarmente il ginecologo per normalizzare la condizione.

Quando iniziano i periodi mensili?

Raschiare è uno shock per la donna e il corpo. È importante che il ciclo venga ripristinato, che l'opportunità di continuare a rimanere incinta e avere un bambino sia preservata. I medici non possono dire con certezza quando vanno al mese.

Il primo giorno del nuovo ciclo è considerato il giorno del raschiamento. I primi periodi mestruali dopo il curettage di una gravidanza congelata inizieranno quando lo strato uterino superiore sarà completamente restaurato e si verificherà un normale processo di rigetto e si verificherà una mestruazione. In media, i periodi dovrebbero iniziare 28-35 giorni dopo l'intervento.

I medici avvertono, quando a metà del ciclo inizierà la spotting, non li percepiranno come le mestruazioni. Questo può essere un segno che un organo la cui superficie è stata raschiata sta iniziando a recuperare. Il periodo in cui le mestruazioni arrivano dipende dalla durata della gravidanza, più è lungo, più tempo ci vuole per aspettare una nuova mestruazione. La loro età è influenzata dall'età della donna, dalle condizioni generali del corpo. Quando iniziano, una donna dovrebbe monitorare attentamente la natura della scarica. Non ci dovrebbe essere un aumento del disagio, forti dolori, non ci dovrebbe essere un odore sgradevole dalla scarica. Questi segni indicano lo sviluppo di infezione nell'utero, una tale condizione richiede un trattamento tempestivo.

Motivi per il ritardo

Una situazione in cui non ci sono le mestruazioni dopo l'aborto mancato è una conseguenza comune della condizione che si è manifestata. Il ritardo medio è di circa 2 mesi. Gli esperti hanno identificato le cause principali di questa condizione:

  1. Interruzione dell'equilibrio ormonale, derivante dall'interruzione di ST, errata selezione di agenti ormonali durante il periodo di recupero. Il rifiuto di una donna di assumere COC può anche causare squilibri ormonali.
  2. Il processo infiammatorio, che è diventato la conseguenza dell'intervento chirurgico o l'incuria della donna sulle regole della riabilitazione. L'infiammazione può avvenire nelle ovaie, nelle tube ed è accompagnata da dolore, febbre.
  3. Un forte stress può interferire con il processo di produzione degli ormoni necessari, di conseguenza, c'è un ritardo nelle mestruazioni.

Quanti giorni sono le mestruazioni?

Mensile dopo l'aborto mancato si verifica a circa 28-35 giorni. I loro schemi di flusso possono variare. Questo spiega l'intervento chirurgico, lo stress per il corpo, lo squilibrio ormonale. Una donna ha bisogno di sapere quanti giorni i suoi periodi vanno a capire se ci sono motivi di preoccupazione.

Il periodo normale per una donna in buona salute è le mestruazioni della durata di 3-7 giorni, dopo aver raschiato questo periodo può aumentare di un paio di giorni, ma gradualmente il ciclo tornerà alla normalità.

Se dopo la procedura ci sono sanguinamenti che durano 2 settimane o più, devi informare il medico - questo non è un mese, ma un segno di recupero dell'organo ferito o evidenza della presenza di processi infiammatori interni, malattie.

Come le mestruazioni dopo l'intervento

La natura del flusso delle mestruazioni dopo la raschiatura può cambiare per un breve periodo. Questo è influenzato dall'età della donna, dalla professionalità del medico che ha eseguito il raschiamento. Uno dovrebbe prendere in considerazione le condizioni generali della donna e il periodo durante il quale il feto è morto.

Il ciclo può riprendere in 3-4 mesi da una donna che ha partorito in precedenza. Se non c'è stato un parto, il processo può richiedere fino a 7 mesi. Durante questo periodo, è necessario sottoporsi a esami preventivi, seguire le raccomandazioni del medico per il recupero.

profusione

Abbondanti periodi dopo la cancellazione di un aborto mancato si verificano in molti. La donna cambia i prodotti per l'igiene dopo circa 3 ore, di notte, lo scarico non diventa meno abbondante. Dopo aver raschiato è un sintomo allarmante che può essere attivato da:

  • squilibrio ormonale;
  • processo infiammatorio;
  • residui di particelle di membrane fetali nell'utero.

Uno scarico mensile molto pesante può essere accompagnato da un odore sgradevole, che può durare fino a 2 o più settimane. Potrebbero esserci frammenti mensili. Gli scarichi possono indicare la presenza nel corpo di un problema che richiede una diagnosi e un trattamento tempestivi. Periodi abbondanti causano la perdita di sangue, quindi non rimandare una visita dal medico.

povertà

I periodi deboli dopo il curettage sono comuni nella maggior parte dei casi e non dovrebbero causare ansia. Lo strato interno dell'endometrio non può recuperare immediatamente, a volte nel primo ciclo, anche l'ovulazione non si verifica, quindi la scarsità di secrezioni.

È necessario consultare un medico quando le mestruazioni sono iniziate con un forte ritardo e sono molto scarse. Questo è spesso un segno di infiammazione nelle ovaie, stenosi della cervice uterina. Il sangue non può sfuggire dal restringimento del canale cervicale, il processo è accompagnato da sensazioni dolorose.

Il dolore è possibile?

Ciclo completo di recupero dopo l'aborto mancato richiede un certo tempo. Il dolore severo può accompagnare i primi 1-3 cicli di mestruazione. Durante questo periodo, l'utero è particolarmente sensibile alle contrazioni. Il dolore grave si verifica anche a causa di disturbi ormonali. Una grande quantità di dopamina e adrenalina causano una forte riduzione della muscolatura liscia uterina. A poco a poco, lo stato è normalizzato.

Dopo aver raschiato, le normali mestruazioni ritornano dopo diversi cicli. Una donna dovrebbe seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico durante il periodo di recupero al fine di preservare la salute riproduttiva.

Prima mestruazione dopo il curettage di aborto mancato

Gravidanza congelata: trattamento e pianificazione della gravidanza

La gravidanza è la morte di un feto in età gestazionale fino a 20 settimane. Sulle cause di aborto mancato, i suoi sintomi e metodi di diagnosi, leggi la prima parte: Gravidanza di Zameshaya: cause e sintomi.

Trattamento dell'aborto mancato

La gravidanza immobilizzata nelle prime fasi finisce prima o poi con l'aborto spontaneo. Tuttavia, potrebbero essere necessarie diverse settimane dal momento della morte dell'embrione al suo rifiuto dall'utero. Durante questo periodo possono svilupparsi infiammazione, sanguinamento e altre spiacevoli complicanze. Questo è il motivo per cui la maggior parte dei medici non consiglia di aspettare fino a quando si verifica un aborto, ma preferisce effettuare un curettage dell'utero e rimuovere l'embrione morto immediatamente dopo che la diagnosi di aborto mancato è stata finalmente confermata.

Raschiare (spazzolare) quando la gravidanza viene interrotta viene eseguita in anestesia generale e l'intera procedura non dura più di 30-40 minuti. A volte l'aspirazione viene utilizzata per rimuovere un embrione morto. Non confondere la pulizia dopo un aborto mancato con un aborto, anche se i metodi sono gli stessi. L'aborto è l'interruzione di una gravidanza normale con un embrione vitale. Con l'aborto mancato, non c'è nulla da interrompere, poiché la morte dell'embrione è già avvenuta. Non dovresti biasimarti per il fatto che hai avuto un aborto durante un aborto mancato, dal momento che non era un aborto, ma un trattamento dopo la tragedia che era già accaduta.

Dopo il raschiamento, il ginecologo dirige il materiale risultante a un esame istologico speciale. L'istologia con la gravidanza mancata aiuta a comprendere le cause dell'incidente.

Cosa succederà dopo la pulizia con aborto mancato?

Il recupero dopo il curettage durante l'aborto mancato può richiedere alcune settimane.

Nei primi giorni dopo aver raschiato:

Se stai bene, sarai dimesso dall'ospedale lo stesso giorno. Il medico prescriverà antibiotici per la prevenzione dell'infiammazione e dei farmaci antidolorifici, poiché il dolore dopo la pulizia può essere piuttosto intenso.

Dopo il ritorno a casa, tieni il riposo a letto per un giorno. Un intenso sforzo fisico nei primi giorni dopo il raschiamento può portare a sanguinamento.

Il dolore nell'addome inferiore dopo il curettage durante l'aborto mancato può persistere per diversi giorni. Non c'è bisogno di sopportare il dolore, se è espresso. Puoi prendere antidolorifici. Di solito, l'ibuprofene aiuta ad affrontare questi dolori.

Lo scarico dopo il curettage durante l'aborto mancato può essere piuttosto intenso e durare da diversi giorni a 2 settimane. Per il tempo di queste secrezioni, usare le guarnizioni, ma non i tamponi. L'uso di tamponi in questa situazione può causare infiammazioni pericolose.

Nelle prime settimane dopo la raschiatura:

I ginecologi raccomandano di astenersi dal sesso per almeno 2 settimane dopo aver raschiato. Se, dopo questo tempo, hai ancora un'emorragia, devi attendere la loro completa cessazione. A seconda della situazione, il medico può fornire altre raccomandazioni.

Se riprendi la vita sessuale, prenditi cura dei metodi contraccettivi. La gravidanza dopo il curettage di una gravidanza mancata può verificarsi nelle prime settimane, quindi non dovresti praticare rapporti sessuali non protetti fino a quando il medico ti dirà che puoi ricominciare a pianificare la gravidanza.

Le seguenti mestruazioni dopo l'aborto saltato possono arrivare 2-6 settimane dopo il raschiamento.

Consultare immediatamente un ginecologo se, dopo il raschiamento:

  • La temperatura corporea sale a 38 ° C e più in alto
  • Il sanguinamento è aumentato e devi cambiare la guarnizione ogni ora o più.
  • Spotting ("mensile") continua per più di 2 settimane di fila
  • Il dolore grave all'addome non scompare durante l'assunzione di antidolorifici
  • Lo scarico vaginale ha un odore sgradevole

Esame dopo aver perso l'aborto

Molte coppie si pongono la domanda "cosa fare dopo una gravidanza congelata, abbiamo bisogno di essere esaminati?" Non esiste un'unica risposta a questa domanda, dal momento che tutto è individuale.

Nella maggior parte dei casi, l'aborto mancato si verifica a causa di errori "casuali" nelle prime fasi dello sviluppo dell'embrione, pertanto i ginecologi di solito non prescrivono un esame approfondito dopo il primo aborto mancato. Questo non ha senso, dal momento che non c'è semplicemente "senso di colpa" da parte di una donna o del suo partner. Una gravidanza congelata può accadere in una coppia assolutamente sana, e in questo caso le probabilità di una gravidanza di successo in futuro sono molto alte.

I test dopo un aborto mancato di solito sono prescritti se questo non è accaduto per la prima volta. La maggior parte dei ginecologi raccomanda lo screening dopo il secondo aborto mancato, e nei paesi occidentali, i test vengono spesso prescritti solo dopo il terzo aborto mancato.

Quindi, quali test devi prendere dopo una gravidanza congelata? Tutto dipende da quanto tempo ci vuole, quali dati istologici sono stati ottenuti dopo la raschiatura, quale motivo sospetta il medico curante. I test più comuni dopo l'aborto mancato sono:

Gravidanza dopo il curettage di aborto mancato

Venti anni fa, solo poche coppie erano impegnate in una pianificazione mirata della gravidanza. La maggior parte dei genitori si rende conto di tutta la responsabilità che ricade sulle loro spalle con la nascita di un bambino, quindi per molti è importante rimanere incinta dopo aver raschiato. La raschiatura è una chirurgia ginecologica eseguita in un ospedale. Durante questa procedura, il medico rimuove lo strato superiore della mucosa che riveste l'utero. La raschiatura è indicata quando si rimuove l'ovulo durante una gravidanza congelata o durante l'aborto.

Il periodo postoperatorio è finalizzato alla pulizia naturale dell'utero dai restanti frammenti della mucosa. Se l'utero è stato raschiato durante la gravidanza, quindi dopo la manipolazione, l'utero è ridotto alla sua dimensione naturale, gli ormoni si normalizzano gradualmente nel corpo della donna.

Per diversi giorni dopo la raschiatura, si avverte dolore al basso ventre. Questi sono fastidi fastidiosi, dolorosi e crampi. Il dolore sarà peggiore se una donna riceve un trattamento con farmaci che riducono l'utero. Il dolore nelle prime ore dopo il curettage è una conseguenza del danno alle pareti uterine.

Gravidanza dopo il curettage di aborto mancato

Dopo aver raschiato, appare una scarica sanguinolenta. La selezione dopo il raschiamento può essere scura, con grumi, scarlatto. I vasi guariscono, lo scarico diventa sempre più marrone, una settimana dopo - mucoso, scompare completamente. Dopo la rimozione del polipo uterino, lo scarico è più lungo e più intenso, e dopo un aborto è più scarso, si illumina più velocemente.

Nei primi giorni dopo il raschiamento, la temperatura corporea può salire a 37,5 gradi. Questa è una reazione naturale del corpo, ma la temperatura dopo tre o quattro giorni è un sintomo allarmante che indica un'infiammazione.

La gravidanza dopo il curettage di aborto mancato può verificarsi nel ciclo mestruale successivo. Tuttavia, in questo caso, il corpo della madre è completamente impreparato per l'adozione, lo sviluppo del futuro bambino. Sbrigati con la gravidanza non dovrebbe essere. Se il recupero del corpo della donna è normale, i medici possono pianificare una nuova gravidanza solo dopo 6 mesi. Durante il recupero si consiglia di assumere contraccettivi orali, che contribuiscono al ripristino dei livelli ormonali. Durante questi sei mesi, puoi prepararti all'emergere del bambino non nato nel mondo. Questo è importante se il raschiamento è stato effettuato a causa di aborto mancato.

La gravidanza dopo il curettaggio può e deve avvenire solo dopo le seguenti azioni. È necessario sottoporsi a un esame approfondito di tutti gli organi, sistemi, in presenza di patologia, adottare misure per eliminarlo, selezionare un trattamento efficace, sottoporsi ad un esame da parte di un endocrinologo, poiché la patologia ormonale può causare il blocco del bambino.

Gravidanza dopo il curettage di aborto mancato

Devi contattare un ginecologo qualificato per eliminare completamente le cause di aborto mancato. Questi possono essere infezioni - citomegalovirus, ureaplasma. Devono essere trattati prima dell'inizio di una nuova gravidanza, questo aiuterà ad evitare un esito triste, dal momento che il trattamento dopo il concepimento danneggerà il bambino. Dovresti contattare il tuo ginecologo in fase di pianificazione della gravidanza dopo il curettage e se il curettage è stato fatto per un altro scopo. Il medico esaminerà, assicurerà che non ci siano processi infiammatori nell'utero e nelle ovaie. In questo caso, non puoi avere paura della gravidanza, sapendo che il corpo è pronto per questo.

Dovresti anche rafforzare il tuo corpo, prestare attenzione a un'alimentazione corretta, stili di vita sani, sport. Dopo aver raschiato l'aborto mancato, la donna sprofonda nella depressione. È abbastanza facile da capire, spiegare. In questo caso, devi pensare che un altro bambino nascerà e l'anima di un bambino non ancora nato sarà come un angelo per salvare il secondo bambino dall'infelicità. Il tuo bambino ha bisogno di una madre forte, vigorosa e in buona salute che possa sopportarlo, dare alla luce uno sano.

A volte, dopo il curettage di un aborto mancato, i medici raccomandano di rivolgersi al genetista, ai genetisti. Uno dei motivi per fermare lo sviluppo del feto può essere la patologia genetica. I genetisti analizzano il cariotipo, calcolano il rischio di ricorrenza di una gravidanza mancata durante una nuova gravidanza, forniscono consigli su come prevenire il verificarsi di una gravidanza mancata. Cioè, la gravidanza dopo il curettage di una gravidanza mancata può essere pianificata dopo aver eliminato le seguenti cause di aborto spontaneo: infettivo, endocrino, autoimmune, genetico.

Consiglio di leggere articoli sulla gravidanza

Recupero dopo l'aborto mancato

Un evento così imprevedibile e terribile, come un aborto mancato, precipita a shock per ogni donna. Il corpo sta vivendo un tremendo shock ormonale - tutti i suoi organi e sistemi sono già stati configurati per sopportare il feto, e improvvisamente qualcosa è andato storto. Il recupero del corpo dopo una gravidanza congelata ha sia aspetti fisiologici comprensibili che psicologici, non meno importanti.

Per passare a un normale livello normale di ormoni, per tornare al solito ciclo mestruale e, soprattutto, ci vorrà del tempo per acquisire uno stato psicologico normale. Come avviene la guarigione dopo un aborto mancato, quanto durerà e come ritornare alla pace della mente, imparerai nel nostro articolo.

Recupero fisiologico dopo l'aborto mancato

Una gravidanza congelata si conclude con un aborto spontaneo o, cosa succede ancora più spesso, il cosiddetto curettage di pulizia dell'utero. Dovrebbe essere chiaro che in entrambi i casi l'incidente è un enorme stress per l'organismo.

Aborto spontaneo con aborto mancato è un risultato relativamente migliore. Il corpo stesso (o farmaco) si sbarazza del feto non vitale. La raschiatura diventa una misura necessaria, che deve essere applicata dopo aver rilevato una gravidanza congelata all'esame successivo da un medico. La pulizia è una procedura chirurgica seria che ferisce la cervice e la sua cavità interna.

Il recupero dopo la spazzolatura richiederà certamente un certo tempo: secondo le raccomandazioni dei medici, devono trascorrere almeno 3 mesi tra il curettage o l'aborto spontaneo durante una gravidanza congelata e il successivo concepimento. E questa è la soglia minima: occorrono da 6 a 12 mesi per riprendersi completamente dopo aver raschiato.

L'utero dopo una gravidanza congelata e il curettage è una superficie danneggiata e ferita. Per il completo recupero dell'endometrio occorrono circa sei mesi. Dopo questo periodo, è necessario visitare un ginecologo, che valuterà le condizioni della cervice, che è estremamente sensibile allo stress meccanico ed è soggetto al rischio di erosione dopo il curettage.

Il prossimo aspetto fisiologico della riabilitazione dopo una gravidanza mancata è il ripristino del ciclo mensile: l'ovulazione e le mestruazioni. Succede che le mestruazioni iniziano già da 1-1,5 mesi dopo aborto o curettage, e il concepimento dopo una gravidanza congelata può accadere nel prossimo ciclo.

Tuttavia, molte donne si lamentano dell'insuccesso ormonale dopo l'aborto mancato, di solito espresso nel ritardo delle mestruazioni. Va notato che spesso è lo squilibrio esistente di ormoni che provoca aborto. E le violazioni del ciclo dopo una gravidanza congelata hanno ragioni ovvie - il corpo ha sperimentato un grave stress, perché con l'esordio e il corso della gravidanza, il livello dei principali ormoni femminili cambia drammaticamente, e interrompendolo diventa uno shock che deve essere superato il prima possibile. Un ritardo delle mestruazioni fino a 45 giorni è considerato normale. Dai al tuo corpo il tempo di guarire se stesso o assumere farmaci ormonali: la decisione è tua. È meglio se è preso dopo aver consultato un medico di cui ti fidi. Ci sono anche altre possibili cause di mestruazioni ritardate dopo l'aborto mancato - l'insorgenza di infiammazione interna (si manifesta spesso come scarico giallo o marrone) o la presenza nell'utero di residui dell'ovulo. Pertanto, 10 giorni dopo il raschiamento, è necessario sottoporsi a un'ecografia.

La vita sessuale dopo un aborto spontaneo può iniziare 2 settimane dopo un aborto naturale o medico, così come dopo che il feto è stato estratto sotto vuoto; se il termine era più lungo e la pulizia è stata effettuata, è consigliabile astenersi dai contatti vaginali per circa un mese. Il sesso all'inizio può causare dolore. La pianificazione per la prossima gravidanza dopo una congelata dovrebbe iniziare circa sei mesi dopo, dopo aver visitato un ginecologo che ti guardava.

Riabilitazione psicologica dopo l'aborto mancato

Parenti e amici, naturalmente, siete molto comprensivi, ma quelli che non l'hanno sperimentato, non potranno mai comprenderlo del tutto. Eppure - non chiuderti in una situazione del genere, il sostegno di un marito, una madre o una sorella è estremamente importante. La riabilitazione psicologica dopo un aborto mancato dovrebbe includere accettare una situazione (una discussione con i parenti di ciò che è accaduto) e liberarsi della colpa aiuterà. Analisi e sondaggi daranno una risposta alla domanda che si sta facendo circa la causa di un aborto mancato e preveniranno la ricorrenza della tragedia la prossima volta.

Il prossimo passo nella riabilitazione psicologica sarà un ritorno alla vita normale. Riempi al massimo con attività utili e divertenti che ti rendono più felice. Ascolta la tua musica preferita, guarda i buoni film con un buon finale, vai a fare una passeggiata più spesso e incontra gli amici. Lo sport dopo una gravidanza congelata può anche essere un ottimo modo per sfuggire ai cattivi pensieri e, inoltre, e migliorare lo stato generale della loro salute. Puoi fare jogging, yoga, fitness in un paio di settimane dopo la pulizia. Anche la semplice ginnastica mattutina rinfresca la mente e aiuta a non soffermarsi su quello che è successo.

Molte donne non possono allontanarsi da quello che è successo, dicendo "Ho paura di rimanere incinta" dopo che si è verificato un aborto mancato. Avendo superato tutti i test, identificando e risolvendo tutti i problemi esistenti, capiscono con la loro mente che la prossima gravidanza dopo una congelata probabilmente non sarà una ripetizione della precedente, ma la paura non li lascia andare. Certo, in questo caso non c'è bisogno di sbrigarsi, perché pianificare una gravidanza dopo una gravidanza mancata è un processo che è in gran parte psicologico. Datti tempo.

Vi auguro salute e pronta guarigione!

Gli effetti del raschiare sul corpo femminile

Di solito mensilmente dopo il raschiamento compaiono dopo un mese. Il conto alla rovescia deve iniziare dal giorno dell'operazione. Se il ciclo mestruale comprende 28 giorni, il periodo mensile inizierà tra 4 settimane. Ogni corpo femminile è individuale, quindi a volte ci sono ritardi, le cause possono essere molto diverse, ma il più delle volte sono dovute a una funzione ovarica inadeguata e al fallimento dei livelli ormonali.

I primi periodi dopo il curettage dovrebbero essere esattamente uguali alle normali mestruazioni. Se c'è un'alta temperatura corporea, uno scarico eccessivo, un dolore acuto nell'addome inferiore, è necessario contattare immediatamente uno specialista. La pulizia ginecologica può essere effettuata a scopo diagnostico o terapeutico. Il primo di solito non viola lo sfondo ormonale, quindi il mensile arriva in tempo. La raschiatura medica causa un grande trauma al corpo, quindi una donna potrebbe dover sottoporsi a un ciclo di procedure terapeutiche.

Recentemente, è stata praticata la raschiatura sottovuoto, perché è meno pericolosa di una curetta. Cercano di eseguire la pulizia solo in casi estremi, perché danneggia spesso le pareti dell'utero, porta alla sterilità femminile e provoca infiammazione.

Prima mestruazione

Immediatamente dopo la pulizia ginecologica, il sanguinamento è possibile. Gli scarichi di solito sono simili alle mestruazioni, se non sono abbondanti, allora non si dovrebbe alzare l'allarme. Se la guarnizione deve essere cambiata ogni 3 ore e anche di notte, è necessario consultare un medico. Egli prescriverà farmaci emostatici per normalizzare l'utero. Se è stata effettuata una pulizia diagnostica, allora le mestruazioni possono iniziare in tempo, perché il lavoro delle ovaie non è sospeso. Periodi scarsi dopo aver raschiato in questo caso sono considerati la norma.

A tempo debito, inizieranno le mestruazioni e in caso di intervento chirurgico di emergenza, ad esempio, sanguinamento uterino. Se la procedura è stata eseguita 3 settimane prima dell'inizio del ciclo, quelle mensili inizieranno tra 3 settimane. Altrimenti, la situazione con l'aborto. Accade spesso che dopo la pulizia dell'utero non ci siano periodi più lunghi di 35 giorni. La ragione sta nel fatto che dopo un aborto spontaneo o la rimozione di un feto congelato, gli ormoni di una donna sono disturbati, potrebbero essere necessarie fino a 7 settimane per ripristinarlo.

Violazioni comuni

Periodi abbondanti dopo la raschiatura sono considerati un motivo per visite immediate al ginecologo. Certo, puoi rivolgerti alla medicina tradizionale, ad esempio, prendere un decotto di ortica, ma l'effetto sarà minimo. Il medico prescriverà farmaci emostatici che riporteranno il corpo alla normalità nel più breve tempo possibile.

Quando le mestruazioni arrivano dopo aver raschiato in un paio di giorni, si consiglia anche di fissare un appuntamento con un ginecologo. Non dimenticare i sintomi di accompagnamento: debolezza, vertigini, fastidio allo stomaco. La quantità di scarico è importante. Sulla base di queste informazioni, il medico sarà in grado di diagnosticare la causa del fallimento del ciclo mestruale ed eliminarlo.

Lo scarico abbondante può indicare che durante un aborto nell'utero c'erano frammenti del feto. Dopo un esame vaginale, il medico effettuerà sicuramente un esame ecografico, chiederà esami per gli ormoni. Se necessario, verrà ripetuta la pulizia. Un mese dopo il curettage, quando le mestruazioni vanno, è necessario guardare lo scarico. Se sono di colore scuro, con un odore sgradevole e sono pochi, si consiglia di fissare un appuntamento per vedere un medico, per superare i test necessari. I sintomi indicano lo sviluppo di infiammazione infettiva.

Se, dopo la pulizia dell'utero, non ci sono le mestruazioni, questo non indica la presenza di alcuna malattia. Entro due settimane dopo aver raschiato, una donna può rimanere incinta di nuovo. Ecco perché i medici raccomandano l'assunzione di contraccettivi orali, perché il corpo deve riprendersi completamente, riposare dopo l'intervento.

Mestruazioni ritardate

Se il mensile dopo il curettage è ritardato di 7 o più settimane, non è necessario posticipare la visita al medico per dopo. In questo caso, vi è un'alta probabilità di avere un disturbo grave che richiede un intervento medico di emergenza. I primi periodi mestruali dopo il curettage potrebbero non verificarsi a causa di uno spasmo della cervice. In questo caso, il liquido ematico si accumula nella cavità uterina, che non è in grado di uscire. Le conseguenze potrebbero essere le più negative, quindi dovresti contattare immediatamente il tuo ginecologo per ricevere assistenza.

Periodi abbondanti dopo la raschiatura, così come la loro assenza, indicano un qualche tipo di malfunzionamento nel corpo. Le ragioni possono essere le malattie infettive, i processi infiammatori, i disturbi ormonali, l'errore medico, alla fine. La pulizia dell'utero è un'operazione seria che può influire sulle funzioni riproduttive di una donna, quindi è necessario monitorare attentamente la propria salute, per rilevare eventuali irregolarità nel corpo.

Se il mensile dopo la raschiatura è allarmante, è necessario contattare immediatamente uno specialista. Quanto prima viene identificata la causa della violazione, tanto più facile è eliminarla. Dovresti sempre ricordarlo.

Quando iniziano le mestruazioni dopo il curettage durante l'aborto mancato

Il ripristino del ciclo mestruale normale e regolare dopo la morte del feto in ciascuna donna avviene in modi diversi. La prima mestruazione non deve essere confusa con le lochie, le secrezioni che appaiono immediatamente dopo la pulizia. Quando aspettare i primi periodi mestruali dopo un aborto mancato, in che modo la pulizia influisce sul flusso delle mestruazioni, e quale dovrebbe essere considerata la norma e cos'è un'anomalia? A proposito di questo ulteriormente.

Recupero fisiologico

Una gravidanza congelata è uno sviluppo innaturale (anormale) di un ovulo fecondato, in conseguenza del quale il feto non si sviluppa o non corrisponde all'età gestazionale precedentemente determinata in base ai risultati del test. Il processo di riabilitazione del corpo dopo la detersione in termini fisiologici dipenderà dalle ragioni che hanno portato alla morte del feto.

Il processo più importante sulla strada del recupero è l'aspetto della prima mestruazione. Non confondere il sanguinamento (lochia) dopo la pulizia e il ciclo mestruale. La prima scarica è la purificazione del corpo dell'utero dal sangue accumulato naturalmente. Le mestruazioni - la preparazione dell'utero per la gravidanza successiva.

Mensile dopo la pulizia

Spesso le persone confondono il concetto di "mensile" con la definizione di "lochia", ritenendo che questa sia la stessa cosa. La principale differenza tra questi processi è che nel primo caso il corpo viene purificato e nel secondo si sta preparando per una nuova fecondazione. Durata lohii circa 2-3 settimane. Mentre le mestruazioni (anche dopo un aborto mancato) è un processo normale per una donna, con un'intensità e una durata caratteristiche.

Quando inizierà

Dopo una gravidanza mancata senza successo, la causa di questa tragedia dovrebbe essere identificata. Quindi, se la colpa è interamente dei patogeni delle infezioni (toxoplasmosi, herpes, influenza), allora è necessario eliminare lo sviluppo del processo patogeno e solo allora attendere la normale formazione del ciclo mestruale precedente.

Se una donna ha subito tutte le procedure necessarie e anche un ciclo di trattamento, i primi periodi dovrebbero essere previsti entro 60 giorni dalla pulizia. Di norma, le mestruazioni dopo l'aborto fallito si verificano alla fine del mese successivo.

Disturbi del ciclo mestruale

Se c'è un'infezione, il medico prescriverà degli esami, potrebbe essere necessario donare il sangue per gli ormoni. Se il periodo mestruale dopo una gravidanza congelata (precoce o tardiva) non è iniziato nei primi due mesi dopo il curettage o non è stabile (abbondante o scarsamente), allora vale la pena parlare di anomalie, disturbi mestruali.

Scarico scarso

Una scarica debole dopo lo sbiadimento della gravidanza è anche un'anomalia che deve essere esaminata da un ginecologo. Vale la pena prestare attenzione a una serie di fattori.

  • Peso. Molto spesso, le mestruazioni mestruali (se erano precedentemente normali) sono osservate nelle donne con sottopeso, le cause di natura secondaria in una tale situazione sono l'esaurimento e l'anemia.
  • Stato psico-emotivo Se, dopo una gravidanza in via di estinzione, il medico prescrive potenti sedativi e la donna si lamenta ancora di grave stress, non dorme bene, soffre di mancanza di appetito, quindi vale la pena parlare di depressione prolungata, che viene curata ulteriormente.
  • Stato degli ormoni I problemi ormonali portano a un cambiamento nella durata e nell'intensità della scarica dopo lo sbiadimento della gravidanza.
  • Grave ipoplasia endometriale nell'utero può anche causare scariche deboli.

Il ritardo

I processi infiammatori persistenti, le malattie infettive e le complicazioni dopo lo sbiadimento della gravidanza possono portare al fatto che le mestruazioni saranno prima deboli, incostanti e poi scompariranno del tutto. Non preoccupatevi se la ragione della mancanza di sangue nel periodo del nuovo ciclo mestruale è l'aggiustamento ormonale (di regola non occorrono più di due mesi).

Una condizione pericolosa per il corpo e la salute delle donne - l'assenza di mestruazioni per diversi cicli. Questa malattia è chiamata amenorrea. Sono suddivisi in diversi tipi, ognuno dei quali viene trattato in modo diverso.

Scarico abbondante

Un'anormalità è anche considerata un periodo abbondante con grumi di sangue scuro. La causa di questa condizione può essere:

  • spasmo cervicale - condizione pericolosa per la vita;
  • sviluppato processo infiammatorio;
  • danno al rivestimento dell'utero (errore durante il raschiamento);
  • danno allo strato basale (profondo) dell'utero;
  • pesanti donne con lo sforzo fisico nel primo mese dopo aver perso l'aborto;
  • rottura della cervice (nel caso di operazioni clandestine in centri discutibili);
  • rapporti sessuali nel primo mese dopo la pulizia;
  • resti di tessuto (uovo fetale, feto) nell'utero;
  • gravidanza ectopica;
  • visitare la piscina, la sauna nel primo mese dopo la pulizia.

Dovremmo anche concentrarci sull'igiene dopo aver raschiato: una donna in travaglio deve costantemente assicurare che i coaguli di sangue non si accumulino, e per questo è necessario camminare più spesso e non stare a letto tutto il tempo.

Prima mestruazione dopo aver raschiato

Il primo paio di mesi il ciclo può essere instabile, scarico con un odore o una sfumatura marrone. Questo è tutto considerato come la norma, non devi andare nel panico. I primi periodi vengono dopo un mese e mezzo dalla pulizia e tutte le successive mestruazioni acquistano la stessa frequenza e intensità.

Termini e durata

La durata del ciclo mestruale sullo sfondo dell'assenza di malattie infettive non differisce dalle date precedenti: la norma di periodicità è di 26-36 giorni, la durata è di 4-7 giorni. Se non ci sono sintomi allarmanti (temperatura, odore sgradevole), non dovresti preoccuparti.

Dopo aver raschiato urgentemente

Le raschiature possono essere eseguite sia ordinariamente che urgentemente. Quest'ultimo è richiesto in presenza di sintomi aggravanti.

  • L'aspetto della temperatura elevata in assenza di segni di gravidanza. La diagnosi è confermata dagli ultrasuoni.
  • La gravidanza è controindicata a causa della minaccia alla vita di una donna o del conflitto Rh.
  • C'erano segni di putrefazione del feto (con una prolungata assenza di cure mediche).
  • Lo sviluppo di sintomi acuti di una malattia infettiva.
  • Avvelenamento del corpo a causa dello sbiadimento e della decomposizione del feto all'interno dell'utero.

Raschiare in questi casi è una procedura indispensabile per salvare la vita di una donna. Se la gravidanza è stata accompagnata da complicanze, processi infiammatori o purulenta degli organi riproduttivi, allora le mestruazioni possono essere inizialmente abbondanti.

Sintomi allarmanti

La durata del sanguinamento dopo lo sbiadimento della gravidanza non deve superare il tempo abituale. Segnali di avvertimento dopo la raschiatura:

  • palpitante dolore crescente nell'addome inferiore;
  • tirando, spasmo caratteristico, dolore lombare;
  • intorpidimento delle dita dei piedi, delle mani;
  • scarico purulento;
  • odore sgradevole;
  • un gran numero di coaguli sanguinanti;
  • sangue scarlatto con striature nere;
  • febbre alta;
  • disorientamento della coscienza;
  • gonfiore;
  • sanguinamento abbondante dopo scarsità

Se una donna rispetta tutte le raccomandazioni, conduce una vita normale ed esclude anche l'intimità sessuale nel primo mese, quindi tutte queste complicazioni non sono intimidatorie.

I primi periodi dopo la pulizia sono un importante indicatore della salute delle donne. Se il ciclo mestruale viene ritardato di sette o più settimane, devi dirlo al medico, perché questo fenomeno può indicare un disturbo grave che richiede un intervento medico urgente.

Mensile dopo aver pulito un aborto mancato

02.03.2018 Commenti disabilitati su Mensile dopo aver pulito una gravidanza congelata disabilitata 964 Visualizzazioni

Pulizia dopo l'aborto mancato - perché

La cosa più importante è non incolpare te stesso. Spesso la morte del feto si verifica per motivi non chiari.

Tuttavia, i medici distinguono un numero di precondizioni possibili che possono portare a questo fenomeno:

  1. eliminare i disturbi dello sviluppo fotogenetico della gravidanza in gravidanza, in conseguenza dei quali il corpo della madre rifiuta la prole non vitale dall'utero (questo molto spesso si verifica durante i primi termini di gestazione)
  2. malattie infettive e quelle che sono trasmesse sessualmente (MST)
  3. Inoltre, la pulizia durante un aborto mancato può essere una conseguenza dell'influenza di cattiva ecologia, cattive abitudini, stile di vita malsano
  4. malattie croniche come l'ipertensione, il diabete, le malattie del sistema riproduttivo spesso provocano lo sviluppo di patologie nel feto

A rischio sono le donne dopo i 35 anni e le donne che hanno avuto aborti multipli. Il periodo più pericoloso è il primo trimestre di gravidanza. Tuttavia, la morte fetale può verificarsi nel secondo e terzo trimestre.

Spazzolatura in caso di anomalie mancate: segni

Il congelamento del frutto non viene rilevato immediatamente. Di norma, l'inizio della gravidanza non prefigura problemi.

L'uovo fecondato viene impiantato in modo sicuro nell'utero, l'uovo amniotico si sviluppa e qui, a seconda del tipo di patologia presente, l'embrione non si sviluppa affatto o muore, per le ragioni sopra descritte.

Allo stesso tempo, i segni della gravidanza - mancanza di mestruazioni, gonfiore al seno, tossicosi - possono persistere.

Abbastanza spesso, nessun segno indica la presenza di aborto mancato. Non si riscontrano manifestazioni della mancanza di sviluppo dell'embrione e una donna scopre che il feto è morto solo a un ricevimento regolare presso il ginecologo o al momento dell'ecografia. Inoltre, sta aspettando la pulizia durante un aborto mancato.

mancata foto di gravidanza

I medici raccomandano di prestare attenzione a tali fenomeni che non sono caratteristici della gravidanza come:

  • sanguinamento dalla vagina
  • disagio generale, manifestato senza ragione apparente: debolezza, febbre
  • dolori localizzati nell'addome inferiore
  • improvvisa assenza di segni di tossiemia e gonfiore al seno.

Nel secondo e nel terzo semestre di gravidanza, un chiaro segno, tra le altre cose, è la cessazione del movimento fetale.

Ognuno di questi sintomi è un motivo per cercare cure mediche di emergenza, tali azioni porteranno la prossima gravidanza dopo l'aborto e la pulizia e prevengono lo sviluppo di avvelenamento del sangue.

Se i sintomi non vengono osservati, il ginecologo può sospettare un aborto mancato all'esame, nel caso in cui la dimensione dell'utero non corrisponda alla durata della gravidanza. Gli ultrasuoni mostreranno l'assenza del battito cardiaco del feto.

Anche un modo abbastanza preciso per determinare la patologia del feto è un esame del sangue per hCG. Ecco perché è così importante avere un account di un ospedale da un ginecologo durante la gravidanza.

Se salti i segni pericolosi, inizierà l'intossicazione del corpo femminile, che può in seguito portare a infezioni del sangue e dei tessuti. Lo sviluppo della sepsi è provocato dai prodotti di decadimento di un feto morto, che entra nel flusso sanguigno del corpo di una donna. In tali casi, la gravidanza dopo l'aborto spontaneo e la pulizia potrebbero non avvenire presto e probabilmente lo sviluppo della sterilità.

In alcuni casi, il corpo della donna respinge un uovo vuoto sotto forma di aborto. In pratica, viene prescritta l'aspirazione tramite aspirazione o curettage (curettage) della cavità uterina. L'operazione viene eseguita in anestesia generale.

Se il termine non è più di 8 settimane, il medico può avere un aborto medico. Farmaci prescritti che causano contrazioni uterine e rigetto endometriale del feto, cioè provocando aborto spontaneo.

Lo scarico dopo la pulizia di una gravidanza mancata può indicare lo sviluppo del processo infiammatorio, quindi il medico prescrive colpi antibiotici per la profilassi e prescrive un'ecografia.

Queste misure eliminano il rischio di rimozione incompleta del feto. Se la pulizia è stata eseguita male, questo è un prerequisito per la nomina di un'altra operazione.

Mensile dopo aver pulito un aborto mancato

La pulizia della cavità uterina è irta di lesioni, che in ogni caso sarà una selezione.

mensile dopo la pulizia della foto

Con un risultato favorevole, sono simili per volume e aspetto allo scarico durante le mestruazioni. Di solito dopo sette giorni diventano scarsi, sporchi, marroncini.

Dopo un mese, nessuna traccia dell'operazione dovrebbe essere. Se l'emorragia è troppo pesante, con un odore e dolore sgradevoli, allora questo è un segno dello sviluppo della patologia: dovresti consultare immediatamente un medico.

Mensile dopo aver pulito un aborto mancato può essere irregolare.

Dovrebbero essere attesi il mese successivo all'operazione, a volte il ritardo è ritardato di 2-3 cicli. Molto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo.

In ogni caso, l'assenza di mestruazioni è la ragione della visita dal medico, tali sintomi possono indicare disturbi ormonali o lo sviluppo della malattia.

Gravidanza dopo aborto e purificazione - in previsione della felicità

Una gravidanza congelata non dovrebbe essere presa come una frase.

Ci sono molti casi in cui una donna dopo un fallimento per la prima volta è diventata una madre felice nella seconda gravidanza.

Tuttavia, i medici non consigliano il primo semestre dopo la pulizia per rimanere di nuovo incinta.

Ciò è dovuto al fatto che il corpo della donna è indebolito, il sistema nervoso può essere esaurito.

Non mettere in pericolo un altro bambino a causa della mancanza di forza nel corpo.

È consigliabile bere un corso di vitamine, eliminare l'alcol per un po 'e assumere farmaci senza necessità urgenti. Utile sarà risparmiare il tipo di cibo.

Come pianificare una gravidanza dopo un aborto e la pulizia

Prima di tutto - non disperare. Sì, la morte del feto sarà in ogni caso un dolore fisico e mentale.

Il tempo guarisce. Questo è vero Basta ricordare che c'è sempre un'altra possibilità, e non una.

L'importante è prendersi cura di se stessi, condurre uno stile di vita sano, rallegrarsi per le piccole cose da soli e deliziare gli altri. Credi e aspetta.

E ci saranno due bellissimi proverbi in questo posto: "Tutto ciò che è fatto è fatto per il meglio" e "Tutto andrà bene".

Mensile dopo il raschiamento: quando iniziano e cosa aspettarsi da loro

Affinché il corpo di una donna possa riprendersi dopo il raschiamento (pulizia ginecologica) può richiedere molto tempo.

Un indicatore affidabile che gli ormoni e le funzioni ovariche hanno recuperato è l'inizio delle regolari mestruazioni. È vero, c'è una condizione molto importante, le mestruazioni dopo il curettage non dovrebbero differire dal solito flusso mestruale di una donna. La comparsa di gravi emorragie, dolore, febbre durante le mestruazioni è considerata anormale e richiede cure mediche immediate.

Come il curettage influisce sul corpo femminile

Attualmente, la procedura di pulizia ginecologica viene eseguita sia a scopo diagnostico che per il trattamento. In precedenza, questo metodo era uno dei principali modi per interrompere una gravidanza indesiderata, ma oggi ci sono molti altri metodi meno traumatici per l'aborto.

Oggigiorno il curettage sottovuoto è il più comune, è meno pericoloso del curettage del curettage. Vale la pena ricordare che la procedura può causare danni alle pareti dell'utero, può provocare infiammazione e sviluppo di infezioni, spesso il ciclo mestruale fallisce. Raschiare può anche causare infertilità futura.

In considerazione degli effetti avversi di cui sopra, il raschiamento viene tentato solo in casi di estrema necessità.

Quando dovrebbero iniziare le mestruazioni

I primi periodi dopo il curettage dovrebbero iniziare tra 28 e 35 giorni dopo la procedura. Il flusso mestruale dopo l'eliminazione dell'aborto mancato inizia spesso dopo 6-7 settimane. Se durante il periodo specificato, le mestruazioni non sono iniziate, vale la pena contattare un ginecologo. Il ritardo delle mestruazioni dopo l'aborto è possibile, poiché il sistema riproduttivo potrebbe richiedere del tempo per riprendersi.

Il curettage diagnostico, di regola, non porta all'interruzione del ciclo ormonale, pertanto le mestruazioni dovrebbero arrivare a tempo debito. Tuttavia, non bisogna dimenticare le peculiarità del corpo femminile, che in ogni singolo caso può reagire in modo diverso alle interferenze esterne.

Qualunque sia lo scopo della procedura, vi è il rischio di infiammazione o infezione, quindi è necessario monitorare attentamente come procederà la mestruazione prima dopo il raschiamento.

Disturbi del ciclo mestruale

Flusso mestruale troppo elevato (igienico significa cambiamenti ogni tre ore) o, al contrario, scarsa scarica scura accompagnata da un odore sgradevole è una buona ragione per visitare un ginecologo.

Se durante la prima mestruazione dopo la pulizia ginecologica una donna avverte dolore nel basso addome o osserva un aumento della temperatura, allora questo è anche un segnale molto allarmante. Spesso, dopo un aborto chirurgico, le particelle della membrana fetale rimangono nell'utero, provocando periodi anormali, nel qual caso il medico esegue un curettage ripetuto.

Dopo il curettage diagnostico, che viene eseguito con aborto, mancato aborto, rimozione di polipi o prelievo di tessuto per uno studio, il flusso mestruale non dovrebbe normalmente differire nella sua abbondanza o durata, altrimenti, si dovrebbe visitare immediatamente un medico.

Una lunga assenza di mestruazioni dopo il curettage può indicare una patologia piuttosto grave. È possibile che nel processo di recupero dopo la procedura ci sia stato uno spasmo cervicale - questo può causare un accumulo di sangue nella cavità uterina, che a sua volta può portare a conseguenze molto avverse. Pertanto, non vale la pena di posticipare una visita al ginecologo per un lungo periodo, se le mestruazioni dopo il curettage non arriveranno per molto tempo!

L'assenza di mestruazioni dopo l'aborto chirurgico può indicare una nuova gravidanza. Una donna può rimanere incinta entro 10-14 giorni dopo un aborto, quindi vale la pena scegliere i contraccettivi con particolare attenzione.

Come accennato in precedenza, la norma è considerata se il mensile dopo raschiatura non differisce dal mensile prima di eseguire la procedura, in ogni altro caso vale la pena consultare un ginecologo.

Consigliato per la visualizzazione: raschiatura diagnostica

Gravidanza congelata: trattamento e pianificazione della gravidanza

La gravidanza è la morte di un feto in età gestazionale fino a 20 settimane. Sulle cause di aborto mancato, i suoi sintomi e metodi di diagnosi, leggi la prima parte: Gravidanza di Zameshaya: cause e sintomi.

Trattamento dell'aborto mancato

La gravidanza immobilizzata nelle prime fasi finisce prima o poi con l'aborto spontaneo. Tuttavia, potrebbero essere necessarie diverse settimane dal momento della morte dell'embrione al suo rifiuto dall'utero. Durante questo periodo possono svilupparsi infiammazione, sanguinamento e altre spiacevoli complicanze. Questo è il motivo per cui la maggior parte dei medici non consiglia di aspettare fino a quando si verifica un aborto, ma preferisce effettuare un curettage dell'utero e rimuovere l'embrione morto immediatamente dopo che la diagnosi di aborto mancato è stata finalmente confermata.

Raschiare (spazzolare) quando la gravidanza viene interrotta viene eseguita in anestesia generale e l'intera procedura non dura più di 30-40 minuti. A volte l'aspirazione viene utilizzata per rimuovere un embrione morto. Non confondere la pulizia dopo un aborto mancato con un aborto, anche se i metodi sono gli stessi. L'aborto è l'interruzione di una gravidanza normale con un embrione vitale. Con l'aborto mancato, non c'è nulla da interrompere, poiché la morte dell'embrione è già avvenuta. Non dovresti biasimarti per il fatto che hai avuto un aborto durante un aborto mancato, dal momento che non era un aborto, ma un trattamento dopo la tragedia che era già accaduta.

Dopo il raschiamento, il ginecologo dirige il materiale risultante a un esame istologico speciale. L'istologia con la gravidanza mancata aiuta a comprendere le cause dell'incidente.

Cosa succederà dopo la pulizia con aborto mancato?

Il recupero dopo il curettage durante l'aborto mancato può richiedere alcune settimane.

Nei primi giorni dopo aver raschiato:

Se stai bene, sarai dimesso dall'ospedale lo stesso giorno. Il medico prescriverà antibiotici per la prevenzione dell'infiammazione e dei farmaci antidolorifici, poiché il dolore dopo la pulizia può essere piuttosto intenso.

Dopo il ritorno a casa, tieni il riposo a letto per un giorno. Un intenso sforzo fisico nei primi giorni dopo il raschiamento può portare a sanguinamento.

Il dolore nell'addome inferiore dopo il curettage durante l'aborto mancato può persistere per diversi giorni. Non c'è bisogno di sopportare il dolore, se è espresso. Puoi prendere antidolorifici. Di solito, l'ibuprofene aiuta ad affrontare questi dolori.

Lo scarico dopo il curettage durante l'aborto mancato può essere piuttosto intenso e durare da diversi giorni a 2 settimane. Per il tempo di queste secrezioni, usare le guarnizioni, ma non i tamponi. L'uso di tamponi in questa situazione può causare infiammazioni pericolose.

Nelle prime settimane dopo la raschiatura:

I ginecologi raccomandano di astenersi dal sesso per almeno 2 settimane dopo aver raschiato. Se, dopo questo tempo, hai ancora un'emorragia, devi attendere la loro completa cessazione. A seconda della situazione, il medico può fornire altre raccomandazioni.

Se riprendi la vita sessuale, prenditi cura dei metodi contraccettivi. La gravidanza dopo il curettage di una gravidanza mancata può verificarsi nelle prime settimane, quindi non dovresti praticare rapporti sessuali non protetti fino a quando il medico ti dirà che puoi ricominciare a pianificare la gravidanza.

Le seguenti mestruazioni dopo l'aborto saltato possono arrivare 2-6 settimane dopo il raschiamento.

Consultare immediatamente un ginecologo se, dopo il raschiamento:

  • La temperatura corporea sale a 38 ° C e più in alto
  • Il sanguinamento è aumentato e devi cambiare la guarnizione ogni ora o più.
  • Spotting ("mensile") continua per più di 2 settimane di fila
  • Il dolore grave all'addome non scompare durante l'assunzione di antidolorifici
  • Lo scarico vaginale ha un odore sgradevole

Esame dopo aver perso l'aborto

Molte coppie si pongono la domanda "cosa fare dopo una gravidanza congelata, abbiamo bisogno di essere esaminati?" Non esiste un'unica risposta a questa domanda, dal momento che tutto è individuale.

Nella maggior parte dei casi, l'aborto mancato si verifica a causa di errori "casuali" nelle prime fasi dello sviluppo dell'embrione, pertanto i ginecologi di solito non prescrivono un esame approfondito dopo il primo aborto mancato. Questo non ha senso, dal momento che non c'è semplicemente "senso di colpa" da parte di una donna o del suo partner. Una gravidanza congelata può accadere in una coppia assolutamente sana, e in questo caso le probabilità di una gravidanza di successo in futuro sono molto alte.

I test dopo un aborto mancato di solito sono prescritti se questo non è accaduto per la prima volta. La maggior parte dei ginecologi raccomanda lo screening dopo il secondo aborto mancato, e nei paesi occidentali, i test vengono spesso prescritti solo dopo il terzo aborto mancato.

Quindi, quali test devi prendere dopo una gravidanza congelata? Tutto dipende da quanto tempo ci vuole, quali dati istologici sono stati ottenuti dopo la raschiatura, quale motivo sospetta il medico curante. I test più comuni dopo l'aborto mancato sono:

Le cause di aborto mancato possono variare da malattie infettive a disturbi ormonali. Di solito, il feto viene rimosso dal corpo dell'utero, vengono prescritti antibiotici e farmaci ormonali. Certamente, tali procedure influenzano il mensile

Gravidanza mensile e congelata.

Nella maggior parte dei casi, con una tale gravidanza, le mestruazioni compaiono dopo un mese e mezzo. Di norma, il ritardo delle mestruazioni si verifica a causa dello stress ormonale. Possibili cause di aborto mancato - uso prolungato di antidepressivi, malattie infettive (rosolia, influenza, herpes, ureplasmosis, toxoplasmosi), disturbi ormonali. La gravidanza si blocca spesso a causa dell'assunzione di alcool, droghe, tabacco.

Segni di aborto mancato.

Nelle prime fasi, una donna incinta potrebbe non capire che il feto ha smesso di svilupparsi. I sintomi di aborto mancato sono di solito i segni mancanti della gravidanza. Ci può essere dolore nell'addome, nella regione lombare, ci possono essere perdite di sangue o sangue.

Idealmente, il mensile dovrebbe iniziare al solito orario. Le deviazioni dipendono dai mezzi prescritti dal medico o da quando è stata eseguita la raschiatura.

Le mestruazioni possono essere ritardate a causa di cambiamenti nei livelli ormonali. Per un lungo periodo dopo l'intervento chirurgico, i medici prescrivono contraccettivi ormonali. Questo è necessario per prevenire la gravidanza. Si consiglia alla concezione di posticipare per sei mesi.

Le infiammazioni interne compaiono dopo aver interrotto un ciclo di antibiotici prescritto e quando si verifica un'infezione nell'utero durante il rapporto. Con la comparsa di malattie infiammatorie, le mestruazioni possono iniziare in un secondo momento o in modo tempestivo, ma possono avere un odore sgradevole, essere scure e scarse.

Se i periodi sono troppo forti, questo indica che ci sono particelle del feto nell'utero. Questo può essere il caso se la donna non ha subito un'ecografia dopo l'operazione. In questa situazione è necessario ripulire.

Al fine di prevenire le conseguenze della malattia, eventuali deviazioni dovrebbero consultare un medico.

Dopo aver perso l'aborto sulle mestruazioni dovrebbe prestare particolare attenzione.

Attenzione. La copia di materiali dal sito è vietata. Tutti gli articoli sono di natura consultiva, consultare il proprio medico prima dell'uso.

La gravidanza durante la gravidanza è quando l'embrione smette di svilupparsi, le cause sono diverse: da disturbi ormonali, malattie infettive, ecc. Nella stragrande maggioranza, il feto viene rimosso chirurgicamente dal corpo dell'utero, vengono prescritti preparati ormonali e antibiotici. Naturalmente, tali procedure hanno un impatto sul mensile.

Di solito le mestruazioni con una tale gravidanza passano attraverso un mese e mezzo. Il ritardo delle mestruazioni può essere più spesso associato a stress ormonale sperimentato. Cause di aborto mancato - uso a lungo termine di antidepressivi, a causa di disturbi ormonali, quando c'è uno squilibrio tra progesterone ed estrogeno) nelle malattie infettive (toxoplasmosi, ureaplasmosis, rosolia, influenza, herpes). La morte per gravidanza si verifica dopo l'assunzione di droghe, tabacco, alcol.

Durante l'intero periodo di gravidanza, può verificarsi l'aborto mancato. Ad oggi, gli esperti hanno capito a che ora può essere una gravidanza in via di sbiadimento. Il più pericoloso è l'ottava settimana. Il bambino è più vulnerabile da 3 a 4 settimane, da 8 a 11 settimane e dalla settimana 16 alla settimana 18. Ci sono rari casi in cui la gravidanza si arresta nei termini definitivi. Nelle prime fasi, i segni di sbiadimento fetale non sono chiari e la donna va più spesso dal medico allo stadio di intossicazione. Mensili dopo una tale gravidanza sono irregolari. E per ripristinare un ciclo normale ci vorrà del tempo.

Sintomi di aborto mancato

Una donna incinta all'inizio della gravidanza può non sentire che il feto ha smesso di svilupparsi. Segni di aborto mancato possono essere scomparsi sintomi di gravidanza - vomito, nausea, gonfiore delle ghiandole. Ci può essere dolore nella colonna lombare, nell'addome inferiore, ci può essere sangue o scarico sanguinante. Ma nel 2 ° trimestre e nelle ultime fasi della gravidanza, compaiono sintomi più pronunciati, quando lo stato generale di salute peggiora, il bambino cessa di muoversi. La gravidanza durante la gravidanza di solito finisce in aborto spontaneo, ma se il feto non viene estratto, si verificherà un'intossicazione che influirà sulle condizioni generali della donna.

Periodo delle mestruazioni dopo la pulizia

Non confondere lo spotting, che viene rilasciato dopo un intervento chirurgico per diversi giorni, con cadenza mensile. Idealmente, le mestruazioni dovrebbero essere nel periodo normale, ad esempio, con un ciclo di 28 giorni, è necessario attendere le mestruazioni quattro settimane dopo la fine della scarica postoperatoria.

Non dimenticare che ogni donna ha un organismo individuale. Inoltre, le deviazioni nei tempi delle mestruazioni dipendono da quale settimana è stato eseguito il curettage, sui farmaci prescritti dal medico. Ma nella maggior parte dei casi, essere guidato dal lasso di tempo specificato.

  • Le variazioni dei livelli ormonali portano a un ritardo delle mestruazioni. Dopo un intervento chirurgico, per un lungo periodo, i ginecologi prescrivono farmaci contraccettivi ormonali. È necessario ripristinare il corpo e prevenire la gravidanza, si consiglia di posticipare il prossimo concepimento per sei mesi. Se una donna si rifiuta di drogarsi, il ciclo è rotto.
  • Le infiammazioni interne si verificano quando, durante il rapporto sessuale, un'infezione entra nell'utero, dopo aver interrotto un ciclo di antibiotici prescritto. In caso di malattie infiammatorie, le mestruazioni possono essere puntuali o successive, ma saranno scure, con un odore sgradevole, scarso.
  • Periodi troppo forti indicano che le particelle del feto sono rimaste sull'utero. Ciò accade quando una donna non subisce un'ecografia 2 settimane dopo l'operazione. In questo caso, è necessario ripulire con il trattamento successivo e rimanere in ospedale per un po 'di tempo.

Al fine di evitare le conseguenze della malattia, con violazioni del benessere e di eventuali anomalie, anche minori, è necessario contattare un ginecologo.

Vedi anche

navigazione

Sono incinta - tutto su gravidanza, parto e figli (0,002 sec.)