Quale dovrebbe essere l'assegnazione dopo il parto?

Climaterico

Nell'ultima fase del travaglio, ha luogo la nascita della placenta, cioè il completamento del processo di nascita. Questo è accompagnato dal rilascio di grandi quantità di sangue e muco: poiché la superficie dell'utero è danneggiata, rimane una ferita dal precedente attaccamento della placenta. Fino a quando la superficie dell'utero non è guarita e la mucosa viene ripristinata, il contenuto della ferita sarà rilasciato dalla vagina del puerperale, cambiando gradualmente colore (ci sarà sempre meno mescolanza di sangue) e diminuendo in quantità. Questi scarichi postpartum sono chiamati lochia.

Immediatamente dopo il completamento del travaglio, un farmaco viene somministrato alla donna per stimolare l'attività contrattile dell'utero. Questo di solito è ossitocina o metil-Egrometile. La vescica viene svuotata attraverso il catetere (in modo che non prema sull'utero e non interferisca con le sue contrazioni) e una scalda-ghiaccio sia posizionata sull'addome inferiore. Questa volta è molto pericoloso per la scoperta del sanguinamento uterino ipotonico, quindi per due ore si osserva il puerperale nella sala parto.

Lo spotting è ora molto abbondante, ma non dovrebbe comunque superare la norma. La donna non avverte alcun dolore, ma il sanguinamento porta rapidamente a debolezza e vertigini. Pertanto, se senti che il sangue scorre molto forte (ad esempio, il pannolino sotto di te è tutto bagnato), assicurati di dirlo al personale medico.

Se lo scarico per queste due ore non supera il mezzo litro e la condizione della donna puerperale è soddisfacente, allora viene trasferita al reparto post parto. Ora devi tenere traccia delle tue secrezioni e per questo devi sapere cosa sono e quanto durano. Non preoccuparti: ovviamente, l'infermiera controllerà tutto. Sì, e il dottore andrà certamente, incluso, a valutare la natura e la quantità di dimissione. Ma per essere sicuro e calmo, è meglio sapere in anticipo che cosa ti succederà alla prima volta dopo la nascita e che tipo di normale dimissione postpartum dovrebbe avere.

Quali sono le dimissioni dopo il parto?

La lochia è costituita da cellule del sangue, sangue, plasma, frammenti della membrana mucosa dell'utero (epitelio morente) e muco dal canale cervicale, quindi noterete muco e coaguli in essi, specialmente nei primi giorni dopo il parto. Quando si preme sullo stomaco, così come quando si muove, la scarica del contenuto della ferita può aumentare. Considera questo, se vuoi alzarti dal letto, ti precipiteresti immediatamente. Pertanto, ti consigliamo di posizionare prima un pannolino sotto i piedi.

Lochias cambierà costantemente il loro carattere. All'inizio assomigliano allo scarico durante le mestruazioni, solo molto più abbondante. Questo è buono perché sta pulendo l'utero dal contenuto della ferita. Entro pochi giorni, la lochia diventerà leggermente più scura nel colore e meno in quantità. Nella seconda settimana, lo scarico sarà giallo-brunastro, acquisirà una consistenza mucosa, e dopo il terzo - bianco-giallastro. Ma le impurità del sangue possono essere osservate anche per un mese intero dopo il parto - questo è normale.

Per evitare il sanguinamento?

Anche dopo il trasferimento del puerperale al reparto post parto, la probabilità di sanguinamento è ancora elevata. Se la quantità di dimissione aumenta drasticamente, chiamare immediatamente il medico. Per prevenire il sanguinamento, procedi come segue:

  • Rotolare regolarmente sullo stomaco: questo aiuterà a svuotare l'utero dal contenuto della ferita. Meglio ancora, sdraiati più sullo stomaco che sulla schiena o sul lato.
  • Il più spesso possibile andare in bagno, anche se non si sente la voglia. In modo ottimale ogni 2-3 ore, poiché la vescica piena preme sull'utero e ne impedisce la riduzione.
  • Diverse volte al giorno, posizionare una borsa dell'acqua calda con ghiaccio sull'addome inferiore: i vasi si contraggono, il che impedisce anche il sanguinamento.
  • Non sollevare nulla di pesante - durante l'esercizio, la quantità di scarico può aumentare.

Inoltre, le madri che allattano la lochia finiscono molto più velocemente. Pertanto, allattando il bambino su richiesta - durante l'aspirazione del corpo materno, si produce ossitocina, provocando una contrazione dei muscoli uterini. La donna al tempo stesso sente dolori colici e la scarica stessa è intensificata.

Quale dovrebbe essere l'assegnazione di 2-4 mesi dopo la nascita durante l'allattamento - sangue, marrone, sangue?

Il recupero del corpo femminile dopo la nascita richiede tempo. Questo è particolarmente vero per il principale organo riproduttivo - l'utero. Gradualmente, si restringe, assume le stesse dimensioni, ripristina lo strato dell'endometrio, che lo allinea dall'interno.

Dopo la consegna per un po 'di tempo, c'è un rilascio di liquido nel colore del sangue - lochia. Gradualmente si scuriscono e scompaiono tra 6-8 settimane. Cosa succede dopo e quale dovrebbe essere la scarica femminile normale dopo un paio di mesi dalla consegna? Dipende dalle caratteristiche del corpo della madre.

Scarico postpartum: cosa dovrebbe essere normale?

Prima di dimettersi dall'ospedale di maternità, una donna si sottopone a un test ecografico per scoprire se ci sono delle placche nell'utero. Quando si trovano a fare raschiatura. Altrimenti, la madre è dimessa a casa. Dopo la consegna per 4-7 settimane, c'è una scarica sanguinolenta. Queste sono lochiae, che consistono in essudato di muco, sangue e frammenti di membrane deciduali che hanno perso la loro vitalità.

Al momento del parto cesareo, il recupero dell'utero richiede più tempo, il sanguinamento può durare più di 2 mesi (si consiglia di leggere: quando dopo il taglio cesareo vengono i primi periodi mestruali?). Ciò è dovuto al fatto che l'utero è ferito e vi è posizionato un punto, che riduce la sua attività contrattile. È importante tenere un diario e registrare quotidianamente la quantità e la natura della dimissione. Dopo 4-6 giorni, dovrebbero cambiare colore da rosso scarlatto a marrone, restringere in volume. Un aiuto naturale in questo è l'allattamento al seno, che stimola l'attività contrattile dell'utero.

Tipi di dimissione normale nel periodo postpartum:

  1. Sanguinosa. Lochia inizialmente ha un colore scarlatto e odore di sangue, a causa del gran numero di globuli rossi.
  2. Sieroso. Apparire entro la fine della prima settimana. Hanno un cattivo odore, includono molti globuli bianchi.
  3. Bianco giallastro Osservato da 1,5 settimane dopo la nascita, ha una consistenza liquida, non ha odore. Alla sesta settimana, praticamente scompaiono, diventano incolori e contengono solo muco.

Quanto dura Lochia?

La durata dello lohii influenza:

  • coagulazione del sangue di una donna;
  • caratteristiche della gestazione e il corso di consegna (naturale, taglio cesareo);
  • dimensioni e peso del feto (dopo una gravidanza multipla, l'organo riproduttivo recupera più a lungo);
  • metodo di alimentazione (i polloni si fermano più velocemente se una donna allatta al seno un bambino).

Più attivamente i contratti dell'utero, prima si concluderà la locia. In media, si fermano per 6 settimane, dopo un parto cesareo, il periodo può essere ritardato per altre 3 settimane (maggiori dettagli nell'articolo: quanto tempo durano le parti dopo il taglio cesareo?). Dopo tre mesi, l'utero deve essere completamente pulito. Tieni d'occhio il persistente copioso colore scarlatto. La completa assenza di lochia è anche un segno di patologia (ematometri). In questo caso, lo scarico si accumula nell'utero, non ha uscita. È importante cercare assistenza medica di emergenza.

In che modo l'allattamento al seno influisce sulla lochia?

Durante l'allattamento si produce ossitocina - un ormone che ha un effetto positivo sull'attività contrattile dell'utero. Contribuisce alla rapida riduzione dell'organo muscolare e ritorna alle sue dimensioni originali. Il volume di lohii alla stessa ora ogni giorno diminuisce. Per ridurre rapidamente la quantità di scarico, è necessario il più spesso possibile per mettere il bambino al petto.

Non appena l'utero viene ripristinato (di solito tre mesi dopo il parto), le mestruazioni possono iniziare. Tuttavia, accade che il ciclo venga ripristinato in precedenza. Il primo ciclo, di regola, è anovulatorio, ma accade anche che un uovo pronto per la fecondazione venga fuori. Per questo motivo, la gravidanza durante l'allattamento non è esclusa.

Norma o patologia?

I segni di complicazioni nel periodo postpartum sono:

  • Scarico giallo con un odore sgradevole. Prove di suppurazione e insorgenza di endometrite o ristagno di lochia nell'utero. Le patologie confermano indirettamente il dolore nel basso addome e un aumento della temperatura corporea.
  • Aumento della dimissione, improvviso sanguinamento uterino due mesi dopo il parto. A volte può essere preso per la prima mestruazione. Al contrario, il sanguinamento dura più di 10 giorni, accompagnato dal rilascio di coaguli di sangue.
  • Si possono osservare scariche di formaggio durante l'assunzione di antibiotici. Possono provocare una deficienza di lattobacilli nella vagina, che è accompagnata da mughetto, una sensazione di bruciore e prurito.

Avvistamento in 2-4 mesi

Spotting dopo la fine di lochia può essere imbrattato, manifestarsi come macchie o essere abbondante. Possono provocare un esame ginecologico, rapporti sessuali, aumento dell'attività fisica, sollevamento pesi.

Ogni caso è individuale, quindi non puoi fare a meno di un consulto con un ginecologo. È possibile che la prima mestruazione sia arrivata dal momento della consegna. In questo caso, è anche importante visitare un medico che esaminerà la donna e selezionerà un metodo contraccettivo.

Scarico marrone dopo 2-4 mesi

Scarico marrone dopo il parto non è raro (vedi anche: sanguinamento dopo la nascita). Questo colore indica la presenza di sangue coagulato in essi. L'apparizione di tale scarico dopo 3 mesi dopo il parto è la prova dell'inizio del ciclo di recupero. Possono venire ad intervalli di 21-34 giorni. Dopo un paio di periodi simili, la selezione diventa rossa.

Quando la scarica marrone non si ferma per più di un mese, non sembra che le mestruazioni. Molto probabilmente, c'è stato un fallimento ormonale, che dovrebbe essere corretto. A tale scopo vengono mostrati ultrasuoni e test, basandosi su quale, il medico seleziona il trattamento. Spesso, una tale scarica viene osservata con endometrite, erosione cervicale, che richiede anche attenzione e correzione.

Scarico rosso brillante in un mese e oltre

Se la scarica rossa brillante è stata rilevata un mese dopo la nascita e passata quattro giorni dopo, possiamo parlare della ripresa delle mestruazioni (per maggiori dettagli, vedere l'articolo: Mensile dopo parto e taglio cesareo durante l'allattamento). Questo succede nelle madri che non allattano al seno. Allo stesso tempo, non è necessario escludere i processi patologici negli organi pelvici, specialmente se il sangue scorre o sbava per 2 settimane o più. Un tale inizio precoce delle mestruazioni è un motivo per consultare un ginecologo. Dopo l'ispezione, sarà in grado di nominare accuratamente la causa dello scarico rosso vivo.

Il colore scarlatto può indicare tali anomalie:

  • ferite cervicali;
  • problemi di coagulabilità;
  • rottura della parte interna del muscolo uterino.

Emissione di sangue in 2-4 mesi

La scarica ematica dopo 2-4 mesi è una delle varianti della norma. Molte donne si lamentano che tale scarica a volte scompare, poi appare di nuovo. Allo stesso tempo, non ci sono sensazioni dolorose, un aumento della temperatura e altri sintomi allarmanti. Per compiacimento, è meglio consultare un medico che valuterà i cambiamenti post-partum nel corpo e consentire l'intimità intima.

Come distinguere le dimissioni patologiche dall'insorgenza delle mestruazioni?

Con una forte perdita di sangue, quando una notte di rivestimento è riempita in 1-3 ore e dura più di un giorno, è necessario andare dal medico con urgenza. Il fenomeno simile minaccia con la rapida perdita di forze e la diminuzione dell'emoglobina in un punto critico (60 g / l). In questo caso, non verranno mostrate solo le pulizie, ma anche integratori di ferro, trasfusioni di plasma.

Il sanguinamento patologico è possibile con endometrite, polipi, adenomiosi, divergenza delle suture dell'utero, mioma, processi infiammatori negli organi pelvici. Differiscono dalla solita durata mensile, abbondanza, possono avere un odore sgradevole o un'ombra insolita.

La dimissione postpartum, che causa disagio e differisce dalla norma, dovrebbe essere la ragione di una visita non programmata dal ginecologo. I moderni metodi di diagnosi troveranno rapidamente la causa delle complicazioni e interromperanno la selezione, inizieranno il trattamento della patologia che li ha causati.

Scarico normale e patologico dopo il parto

Entro poche settimane dalla nascita del bambino, la donna recupera il normale stato dell'utero, i resti dell'endometrio morente vengono rimossi e la superficie della ferita viene guarita nella posizione della placenta. Il successo del recupero di una donna o la comparsa di alcune complicazioni possono essere giudicati dalla natura della scarica dai genitali. È importante sapere come dovrebbero essere normali. Allo stesso tempo durata e abbondanza di secrezioni, così come il loro colore, l'odore e la consistenza della materia. In caso di problemi, è necessario consultare un medico il più presto possibile.

Cosa dovrebbe essere lochia

Lo scarico che si verifica in una donna dopo la nascita di un bambino si chiama lochia. Il loro aspetto è causato da danni alla mucosa e ai vasi dell'utero durante il parto, specialmente nel punto di attacco della placenta. Scarico dopo il parto associato alla purificazione dell'utero dai resti della vescica fetale, epitelio distaccato, coaguli di sangue. Contengono anche muco prodotto nel canale cervicale.

Lochia esiste fino a quando la ferita guarisce nella cavità uterina e ritorna al suo stato normale (la dimensione verrà ripristinata, l'epitelio sarà rinnovato). Se il processo di purificazione dell'utero passa senza complicazioni, la lochia si ferma dopo circa 5-8 settimane.

Per quanto tempo la pulizia dell'utero dura e le forme di lochia dipendono dai seguenti fattori:

  • la capacità dell'utero di ridurre (individuo per ogni donna);
  • l'età della donna, la condizione dei tessuti dell'utero;
  • coagulazione del sangue, lo stato del sistema sanguigno;
  • l'attività fisica della donna;
  • l'allattamento al seno.

Dall'aspetto di lochia nei primi 3 giorni assomigliano alle mestruazioni. Il loro volume diminuisce gradualmente da 500 ml a 100 ml al giorno.

Video: quali sono le escrezioni postpartum?

Tipi di dimissione postpartum normale

Locia insanguinata. Le prime dimissioni postpartum sono di colore rosso vivo, hanno l'odore di sangue fresco. Consiste di coaguli di sangue e particelle di tessuto morto. Il colore è dovuto all'elevato contenuto di globuli rossi.

Locia sierosa. Una scarica di colore bruno-rosato appare intorno al giorno 4. Il contenuto di erythrocytes diminuisce, ma il numero di aumenti di leucociti. Lo scarico ha un odore di muffa.

White Lochia. Le scariche diventano gialle-bianche il 10 ° giorno dopo la nascita. Hanno una consistenza più fluida. L'odore è assente. A poco a poco, stanno diventando sempre più rari, sbavanti. Dopo 5-6 settimane, contengono solo muco dal canale cervicale.

Contrazioni dell'utero, causando l'eliminazione di lochia dalla sua cavità, portano alla comparsa di dolore nel basso addome nelle donne nei primi giorni dopo la nascita. I dolori sono come le contrazioni. E le sensazioni dolorose sono più forti dopo ripetute consegne.

A volte le donne hanno lochia nera dopo la terza settimana. Se non ci sono sintomi dolorosi e un odore sgradevole, allora tale scarico non è considerato una patologia. Possono apparire come risultato di processi ormonali che si verificano nel corpo e cambiamenti nella composizione del muco secreto dalle ghiandole del canale cervicale della cervice.

Sanguinamento uterino post-partum e sue cause

Nelle prime 2 ore dopo la nascita, vi è il rischio di un sanguinamento uterino grave (ipotonico), che può essere causato da una scarsa contrazione muscolare uterina dopo il rilassamento durante la gravidanza. Per evitare ciò, alla donna viene somministrato un farmaco per aumentare la contrattilità uterina (ossitocina). Inoltre, la vescica viene svuotata attraverso un catetere, una bottiglia di acqua calda con ghiaccio viene posta sull'addome inferiore. Durante la contrazione dell'utero, i vasi sanguigni danneggiati vengono pizzicati, viene prevenuta la pericolosa perdita di sangue, i cui segni sono una crescente debolezza, vertigini e mal di testa.

Cause di sanguinamento incessante nelle prime ore dopo la nascita del bambino possono anche essere rotture della cervice, se passate inosservate o scarsamente cucite. Quando ciò accade, emorragie locali nei tessuti della vagina e del perineo. In presenza di sanguinamento, il medico, dopo un attento esame, scopre e apre questi ematomi, ricuce di nuovo le lacrime.

La conseguenza del sanguinamento uterino è l'anemia - una mancanza di emoglobina, un malfunzionamento dei tessuti del corpo con l'ossigeno. Se una donna in questo stato allatta al seno un bambino, allora avrà anche anemia.

Prevenzione dell'emorragia postpartum

Un frequente svuotamento della vescica contribuisce alla riduzione dell'utero e alla riduzione dell'escrezione del sangue dopo la nascita.

È importante allattare al seno. Quando i capezzoli sono irritati, si produce ossitocina - un ormone pituitario che rafforza la contrazione dell'utero. A causa di questo, durante la poppata, la donna ha dolore nell'addome inferiore, simile alle contrazioni. E il dolore è più forte in quelle donne che hanno già partorito prima.

Con sanguinamento incessante, l'addome inferiore viene raffreddato con ghiaccio.

Pericolo di congestione nell'utero

L'aiuto medico dovrebbe essere urgentemente richiesto non solo se la donna ha sanguinamento troppo, ma anche quando lo scarico di sangue si interrompe improvvisamente completamente dopo pochi giorni.

La stagnazione di Lochia nell'utero è chiamata lohiometro. Se non eliminato, può verificarsi infiammazione dell'endometrio (endometrite). La mancanza di lochia è un sintomo di una grave complicanza postpartum. Al fine di ottenere il recupero dell'emorragia, a una donna viene somministrata ossitocina, che rafforza le contrazioni, e viene iniettata con un silo per alleviare lo spasmo cervicale.

Per evitare il ristagno di scarico nell'utero, è utile che una donna si sdraia sullo stomaco. A causa dell'indebolimento del tono dei muscoli addominali dopo la gravidanza e il parto, l'utero viene deviato all'indietro, quindi il deflusso del sangue viene disturbato. Quando una donna giace sul suo stomaco, l'utero assume una posizione in cui migliora il deflusso.

Scarico patologico nelle complicanze postpartum

I segni di complicazioni durante questo periodo sono:

  1. Colore giallo e un forte odore di scarico. Indicano sia la stagnazione della lochia nell'utero e la loro suppurazione, sia l'infezione di una donna durante il parto. Il processo infiammatorio nella mucosa uterina (endometrite) è solitamente accompagnato da febbre e dolore nell'addome inferiore. Se la visita dal medico viene posticipata a lungo, a causa della comparsa di pus nella scarica, diventano verdi.
  2. Escreti di sangue dopo l'aumento del parto invece di indebolimento. A volte riappaiono. Ciò accade anche 2 mesi dopo la nascita del bambino. È possibile che questa sia la prima mestruazione (la probabilità di un arrivo prematuro delle mestruazioni è alta nelle donne che non allattano al seno). Tuttavia, spesso tali secrezioni indicano la rimozione incompleta della placenta dall'utero, a causa della quale la sua riduzione è difficile.
  3. Scariche di formaggio bianche possono comparire se una donna assume antibiotici per motivi di salute, provocando una carenza di lattobacilli nella vagina e la comparsa di mughetto. La donna è preoccupata per il prurito e il bruciore nella vulva e nella vagina.

Video: Mughetto, metodi di trattamento

Fattori che contribuiscono alla comparsa di endometrite

Durante la gravidanza e il parto, l'immunità è nettamente ridotta in una donna. Questo innesca un processo infiammatorio nell'endometrio dell'utero dopo il parto. La resistenza del corpo alle infezioni inizia ad aumentare entro la fine della prima settimana nelle donne che hanno partorito naturalmente e il giorno 10 dopo il taglio cesareo.

La probabilità di endometrite aumenta se una donna ha altre gravi malattie (ghiandole endocrine, reni, vie respiratorie). L'emergere di endometrite contribuisce all'obesità, all'anemia, alla carenza di vitamine, al fumo. Inoltre, l'infiammazione si verifica spesso nelle donne che hanno avuto molti aborti o sono state curette per ragioni mediche.

A volte la causa del ristagno di lochia e la comparsa di infiammazione è la posizione bassa della placenta nell'utero, quando l'uscita del canale cervicale viene bloccata. Se il parto dura troppo a lungo, anche se l'acqua è già sparita, aumenta anche il rischio di endometrite.

Il trattamento di questa malattia viene effettuato solo in ospedale. Antibiotici, esaltatori di contrazione uterina vengono utilizzati. Le soluzioni disinfettanti vengono introdotte nella cavità. In alcuni casi, l'aspirapolvere o il curettage dell'utero vengono eseguiti per rimuovere completamente l'endometrio.

Scarica dopo taglio cesareo

Il sanguinamento dura più a lungo e le complicazioni si verificano più spesso se la donna partorisce con taglio cesareo. La contrattilità dell'utero è ostacolata dalla sutura imposta, dal gonfiore dei tessuti circostanti. Aumenta il rischio di infezione durante il parto e l'infiammazione della mucosa dell'utero.

Tuttavia, nonostante le peculiarità di questo metodo di consegna, il sanguinamento dopo il parto dovrebbe apparire entro 2 settimane, ma non di più. Proprio come nel parto normale, il colore della scarica cambia gradualmente da rosso vivo a marrone chiaro, e poi diventa bianco.

Le mestruazioni ordinarie dopo il parto cesareo avvengono all'incirca nello stesso periodo successivo alla nascita del bambino in modo naturale. Si presentano più tardi, se la donna ha complicazioni postpartum (sanguinamento uterino, endometrite, avvelenamento del sangue) o ci sono malattie della ghiandola tiroidea e del fegato.

Video: Peculiarità della scarica dopo taglio cesareo

Prevenzione delle complicanze

Per ridurre il rischio di complicanze dopo il parto, le condizioni di una donna fin dall'inizio della gravidanza devono essere monitorate da un medico. L'esame regolare consente di monitorare la composizione del sangue, rilevare e trattare malattie ginecologiche e di altro tipo, rafforzare il sistema immunitario.

Se, dopo l'inizio del travaglio, si scopre che la contrattilità dell'utero è insufficiente, vengono utilizzati farmaci che migliorano l'attività lavorativa. Aiutano anche ad accelerare la pulizia dell'utero dopo la nascita di un bambino.

Per non causare il ristagno di scarico nell'utero, si raccomanda a una donna di alzarsi dal letto, camminando, già 4-5 ore dopo il parto normale. Dopo un cesareo, questo può essere fatto dopo 10 ore.

Prima di dimettersi dall'ospedale, viene eseguita un'ecografia per studiare le condizioni dell'utero e stimarne le dimensioni per seguire il processo di recupero. Per diverse settimane, si raccomanda alla donna di riposare di più, per evitare esercizi legati alla tensione degli addominali e al sollevamento pesi.

Di grande importanza è l'osservanza delle regole di igiene del corpo e dei genitali (lavaggi frequenti con acqua calda, bagni quotidiani sotto la doccia).

Avvertenza: una donna non dovrebbe fare il bagno per diverse settimane. Il riscaldamento del corpo, in primo luogo, aumenta il flusso di sangue, e in secondo luogo, con questo bagno aumenta la probabilità di infezione negli organi genitali interni.

Douching durante questo periodo può essere molto dannoso. Contribuisce anche alla rapida diffusione dell'infezione e alla comparsa di endometrite.

Il primo giorno, invece di assorbenti, si consiglia di utilizzare i pannolini per evitare perdite. Inoltre, è più facile seguire la natura e il volume di scarico. In futuro, la guarnizione dovrebbe essere cambiata almeno 2 ore più tardi.

L'uso di tamponi è severamente vietato durante l'intero periodo di esistenza di Lohia. Bloccando l'uscita dall'utero, ritardano l'uscita delle secrezioni e il processo di recupero, creando una maggiore minaccia di un processo infiammatorio.

Con un brusco cambiamento nella natura dello scarico, aumento del dolore nel basso addome, febbre, vertigini, una donna ha bisogno di cure mediche urgenti.

Scarica dopo 3 settimane dalla consegna

Durata di scarico Composizione di lochia Colore delle mestruazioni postpartum Numero di scariche Odore di lochi Rottura nello scarico di Lochia dopo taglio cesareo

Dopo la nascita del bambino, la placenta viene separata dall'utero alla luce, che provoca la rottura delle numerose navi che li univano. Questo forma sanguinamento, insieme con cui escono i resti della placenta, particelle morte dell'endometrio e alcune altre tracce di attività intrauterina fetale.

Tale scarico dopo il parto in medicina si chiama lochia. Non saranno in grado di evitare nessuna delle mamme appena costruite. Tuttavia, ci sono un certo numero di domande che causano. Più una donna sarà consapevole della loro durata e carattere, minore è il rischio di evitare complicazioni che spesso si presentano sullo sfondo di una "mestruazione" post-partum.

Un'attenzione particolare durante questo periodo dovrebbe essere pagata all'igiene personale. Per evitare possibili infezioni e odori sgradevoli, perché la ragazza vuole sempre rimanere attraente, vale la pena prestare molta attenzione e attenzione ai cosmetici detergenti che usi.

Con la scelta dei prodotti per l'igiene dovrebbe essere sempre più attento e non trascurare la lettura della composizione. Dopo il parto, il tuo corpo passa attraverso un periodo di adattamento e recupero, e quindi molte sostanze chimiche possono solo aggravare la condizione e prolungare il periodo di recupero. Evitare cosmetici, che includono siliconi e parabeni, nonché sodio laureth solfato. Tali componenti intasano il corpo, penetrando il sangue attraverso i pori. È particolarmente pericoloso usare tali prodotti durante l'allattamento.

Per essere calmo per la propria salute e la salute del bambino, e anche per rimanere sempre belli e attraenti, usare i cosmetici di lavaggio solo con ingredienti naturali, senza coloranti e additivi nocivi. Mulsan Cosmetic rimane il leader dei cosmetici detergenti naturali. L'abbondanza di ingredienti naturali, sviluppati sulla base di estratti vegetali e vitamine, senza l'aggiunta di coloranti e solfato di sodio, rende questo marchio cosmetico più adatto per il periodo dell'allattamento al seno e dell'adattamento post-natale. Per maggiori dettagli potete trovare sul sito mulsan.ru

Durata dello scarico

Il corpo di ogni donna è molto individuale e anche i tempi della sua guarigione dopo la nascita di un bambino sono diversi per tutti. Pertanto, una risposta inequivocabile alla domanda su quanto tempo lo scarico dopo la nascita, non può essere. Tuttavia, ci sono frame che sono considerati la norma, e tutto ciò che va oltre è una deviazione. Ogni giovane mamma dovrebbe essere guidata da loro.

norma

Il tasso di dimissione postnatale stabilito in ginecologia varia da 6 a 8 settimane.

tolleranze

Trucco da 5 a 9 settimane. Ma una tale durata di dimissione dopo il parto non dovrebbe rassicurare: nonostante il fatto che i medici considerino questa una deviazione minore dalla norma, è necessario prestare attenzione al loro carattere (quantità, colore, spessore, odore, composizione). Queste descrizioni ti diranno esattamente se tutto è in ordine con il corpo o è meglio cercare un aiuto medico.

Deviazioni pericolose

Lochia deve essere avvisato, la cui durata è inferiore a 5 settimane o superiore a 9. È necessario rilevare quando termina la scarica postpartum. È altrettanto brutto quando accade troppo presto o molto tardi. Questi periodi indicano gravi violazioni nel corpo di una giovane donna, che richiedono ricerche e trattamenti di laboratorio immediati. Quanto prima si consulta un medico, tanto meno pericolose saranno le conseguenze di tale prolungata o, al contrario, scarica a breve termine.

È necessario sapere! Moltissime mamme giovani si rallegrano quando lo scarico dopo il parto si è concluso entro un mese. A loro sembra che "siano scesi con poco sangue" e possano entrare nel solito ritmo della vita. Secondo le statistiche, nel 98% di questi casi, dopo un po ', tutto termina con il ricovero in ospedale, perché il corpo non può essere completamente pulito, ei resti dell'attività postnatale hanno causato un processo infiammatorio.

Le deviazioni dalla norma possono essere accettabili e pericolose. Ma in ogni caso, possono avere serie conseguenze per la salute della giovane mamma in futuro. Pertanto, ogni donna dovrebbe tenere d'occhio la durata della dimissione dopo il parto, confrontandone la durata con la norma stabilita in ginecologia. In caso di dubbio, è meglio consultare un medico in modo tempestivo. Molto dipende non solo da quanti giorni durano, ma anche da altre caratteristiche già qualitative.

Composizione lohii

Per capire se tutto è in ordine con la restaurazione del corpo dopo il parto, una donna deve prestare attenzione non solo alla durata di Lochia. A volte si adatta alla norma, ma la loro composizione lascia molto a desiderare e potrebbe indicare seri problemi.

normalmente:

i primi 2-3 giorni dopo il parto sanguinano a causa dello scoppio dei vasi sanguigni; allora l'utero inizierà a guarire e non ci saranno più sanguinamenti aperti; di solito nella prima settimana è possibile osservare lo scarico con i coaguli - questo è come rimane l'endometrio morto e la placenta; dopo una settimana non ci saranno più grumi, i lochia diventeranno più liquidi; non c'è bisogno di essere intimiditi se si osserva la secrezione mucosa dopo il parto - sono i prodotti dell'attività vitale fetale che vengono fuori; anche il muco entro una settimana dovrebbe scomparire; 5-6 settimane dopo la nascita del bambino, la lochia diventa simile ai soliti tratti, che si verificano durante le mestruazioni, ma con sangue coagulato.

Quindi il sanguinamento dopo il parto, che spaventa molte giovani mamme, è la norma e non dovrebbe causare ansia. È molto peggio se il pus inizia a essere mescolato con loro, che è una grave deviazione. È necessario consultare un medico se la composizione di Lochia ha le seguenti caratteristiche:

la secrezione purulenta dopo parto parla dell'inizio dell'infiammazione (endometrio) che richiede un trattamento immediato, la sua causa sono le complicazioni infettive che sono il più delle volte accompagnate da febbre, dolore addominale inferiore e lochia con un odore sgradevole e colore giallo verdastro; se muco e coaguli continuano ad andare più a lungo di una settimana dopo il parto; anche le loche acquose e trasparenti non sono considerate normali, perché possono essere sintomo di diverse malattie contemporaneamente: è fluido dal sangue e dai vasi linfatici, che filtra attraverso la mucosa vaginale (si chiama transudato), o è gardnerellosi - dysbacteriosis vaginale, che è caratterizzata da abbondanza di scarico con un odore di pesce sgradevole.

Se una donna sa quali scarichi dopo il parto sono considerati normali a seconda della loro composizione e che indicano deviazioni, sarà in grado di consultare prontamente un ginecologo per un consiglio medico. Dopo la valutazione dei test (di solito uno striscio, sangue e urina) viene prescritto un trattamento appropriato. Comprendi che il corpo non va bene, aiuterà anche a colorare lohii.

Colore delle mestruazioni postpartum

Oltre alla composizione di lohii, assicurati di prestare attenzione a che colore sono. La loro ombra può dire molto:

i primi 2-3 giorni, la dimissione normale dopo il parto è di solito rosso vivo (il sangue non è ancora coagulato); successivamente, per 1-2 settimane, vi è una scarica marrone, che indica che il recupero dell'utero dopo il parto avviene senza anormalità; Le ultime settimane di lochia dovrebbero essere trasparenti, è ammessa una leggera nuvolosità con una leggera sfumatura giallastra.

Tutti gli altri colori di Lochia sono anormali e possono indicare una varietà di complicazioni e malattie.

Lochia gialla

A seconda dell'ombra di scarico giallo si può parlare dei seguenti processi che si verificano nel corpo:

il giallo pallido, la locia non molto abbondante può iniziare entro la fine della seconda settimana dopo la nascita - questa è la norma e non dovrebbe causare preoccupazione alla giovane mamma; se lo scarico giallo brillante con una mescolanza di verde e un odore putrido iniziato già il 4 ° o 5 ° giorno dopo la nascita del bambino, questo può indicare l'inizio di infiammazione della mucosa uterina, che si chiama endometrite; se dopo 2 settimane lo scarico di un colore giallo, di una tonalità sufficientemente brillante e con muco, è anche probabile che sia un sintomo di endometrite, ma non così chiaramente fluente, ma nascosto.

L'endometrite è inutile da curare, a casa: richiede un trattamento antibiotico serio e nei casi più gravi, la rimozione chirurgica dell'epitelio uterino danneggiato e infiammato viene eseguita per pulire la mucosa, per consentire allo strato superiore della membrana di recuperare più velocemente.

Muco verde

L'endometrite può anche essere indicata da secrezioni verdi, che sono molto peggio di quelle gialle, perché significano un processo infiammatorio già in atto - endometrite. Non appena sono comparse le prime gocce di pus, anche se solo leggermente verdastre, dovresti consultare immediatamente un medico.

Scarico bianco

Vale la pena iniziare a preoccuparsi se la lochia bianca è andata dopo il parto, accompagnata da sintomi quali:

odore sgradevole con acidità; consistenza di formaggio; cavallo prurito; arrossamento dei genitali esterni.

Tutto questo testimonia le infezioni genitali e urinarie, la vaginite da lievito o la candidosi vaginale (mughetto). In presenza di tali sintomi sospetti, è imperativo consultare un ginecologo in modo che possa prendere uno striscio vaginale o una coltura batterica. Dopo la conferma della diagnosi, sarà prescritto un trattamento appropriato.

Sanguinamento nero

Se la secrezione nasale si verifica nel periodo postnatale o dell'allattamento, ma senza alcun sintomo aggiuntivo nella forma di un odore o dolore sgradevole, forte, è considerata normale e dettata da cambiamenti nella composizione del sangue a causa del riarrangiamento dello sfondo ormonale della donna o dell'insufficienza ormonale.

Informazioni utili Secondo le statistiche, le donne danno i ginecologi dopo il parto principalmente con denunce di scarico nero, che li spaventano di più. Anche se in realtà il pericolo più pericoloso è il colore verde dello lohii.

Colore rosso

La lochia dovrebbe normalmente essere rossa solo nella fase iniziale, nei primi giorni dopo la nascita del bambino. L'utero durante questo periodo è una ferita aperta, il sangue non ha il tempo di coagulare e lo scarico diventa rosso sangue, abbastanza luminoso. Tuttavia, una settimana dopo cambierà in un colore bruno-bruno, che indicherà anche che la guarigione avviene senza deviazioni. Di solito, lo scarico un mese dopo la nascita diventa grigio-torbido-giallo, più vicino al trasparente.

Ogni giovane donna che è diventata madre dovrebbe chiaramente e chiaramente capire di che colore dovrebbe essere la secrezione dopo il parto, e quale ombra di lohia le darà un segnale che è necessario vedere un medico. Questa conoscenza aiuterà ad evitare molte complicazioni pericolose. Un'altra caratteristica delle mestruazioni postpartum può essere avvertita durante questo periodo - la loro profusione o scarsità.

Numero di scarico

Anche la natura quantitativa della dimissione dopo il parto può essere diversa e indicare un normale recupero dell'utero o qualsiasi deviazione dalla norma. Da questo punto di vista non ci sono problemi se:

nella prima settimana ci sono scarichi abbondanti dopo il parto: il corpo viene così ripulito da tutto ciò che non è necessario: sia i vasi sanguigni che hanno svolto il loro lavoro, sia le obsolete cellule endometriali e i residui di placenta, e i prodotti dell'attività fetale intrauterina; col passare del tempo, diventano sempre meno: una scarsa dimissione, a partire da 2-3 settimane dopo la nascita, è anche considerata la norma.

Una donna dovrebbe essere avvisata se si osserva una scarica troppo piccola immediatamente dopo il parto: in questo caso, i condotti e le tubazioni potrebbero ostruirsi, potrebbe formarsi una specie di coagulo di sangue che impedisce al corpo di liberarsi dei detriti post-parto. In questo caso, è necessario consultare un medico e superare l'esame appropriato.

Ancora peggio, se la lochia abbondante non finisce troppo a lungo e dura 2-3 settimane, o anche di più. Questo suggerisce che il processo di guarigione è in ritardo e l'utero non può recuperare completamente per qualche motivo. Possono essere accertati solo durante una visita medica e quindi eliminati con il trattamento.

Odore di Lochia

Le donne sanno che ogni secrezione dal corpo ha un odore specifico che può essere eliminato solo attraverso l'igiene. Nel periodo post-partum, questa caratteristica dello lohii può servire a un buon servizio e segnalare tempestivamente problemi nel corpo. Prestare attenzione a come gli scarichi dopo il parto odori.

Nei primi giorni dovrebbero venire con l'odore di sangue fresco e umidità, dopo questo periodo potrebbe esserci una sfumatura di soffocamento e fascino: in questo caso è considerata la norma. Se ci sono scarichi postpartum con un odore sgradevole (può essere putrido, acido, forte) questo dovrebbe essere avvertito. Accoppiato con altre anomalie (colore, profusione), questo sintomo può indicare infiammazione o infezione dell'utero.

Se ti sembra che lo scarico postpartum abbia un cattivo odore, non dovresti sperare che sia temporaneo, che passi presto o che sia la norma. Al fine di evitare complicazioni, la decisione più corretta in questo caso sarebbe quella di consultare un medico almeno per un consiglio.

Rompere le secrezioni

Accade spesso che lo scarico dopo il parto sia terminato e ricominciato dopo una settimana o anche un mese. Nella maggior parte dei casi, provoca il panico nelle giovani mamme. Tuttavia, tale interruzione non è sempre indicativa di deviazioni dalla norma. Cosa potrebbe essere?

Se il sanguinamento scarlatto, appena iniziato dopo 2 mesi dalla consegna, può essere o il ripristino del ciclo mestruale (per alcune donne, il corpo è capace di un recupero così rapido, specialmente in assenza di allattamento), o la rottura dei punti dopo uno stress fisico o emotivo grave, o poi altri problemi che solo un medico può identificare ed eliminare. Se i lochia si sono già fermati, e poi sono ritornati improvvisamente dopo 2 mesi (per alcuni, questo è possibile anche dopo 3 mesi), è necessario esaminare le caratteristiche qualitative della scarica per capire cosa sta accadendo con il corpo. Molto spesso questo lascia l'endometrio o la placenta, che è qualcosa che ha impedito il rilascio subito dopo la nascita. Se la lochia è scura, con muco e coaguli, ma senza il caratteristico odore putrido e acuto e in assenza di pus, molto probabilmente, tutto si concluderà senza complicazioni. Tuttavia, se questi sintomi sono presenti, può trattarsi di un processo infiammatorio che può essere trattato con antibiotici o con il curettage.

Poiché un'interruzione nella scarica postpartum può indicare un processo infiammatorio nell'utero, non ritardare la visita dal medico. Dopo l'esame, stabilirà definitivamente se questo è un nuovo ciclo mestruale o una deviazione dalla norma che richiede un intervento medico. Separatamente, vale la pena prestare attenzione alla lochia dopo il parto artificiale.

Lochia dopo taglio cesareo

Coloro ai quali è stato fatto un taglio cesareo dovrebbero capire che la natura della dimissione dopo il travaglio artificiale sarà leggermente diversa. Anche se questo riguarderà solo la loro durata e composizione. Ecco le loro caratteristiche:

l'organismo dopo il taglio cesareo viene ripristinato nello stesso modo in cui avviene dopo il parto naturale: sangue e endometrio morto vengono rilasciati con secrezioni; in questo caso, esiste un rischio maggiore di contrarre un'infezione o un processo infiammatorio, pertanto le procedure igieniche dovrebbero essere regolarmente eseguite con particolare attenzione; nella prima settimana dopo la nascita artificiale, lo spotting è abbondante, con il contenuto di coaguli di muco; Normalmente, il colore di Lochius nei primi giorni dovrebbe essere scarlatto, rosso vivo, e poi cambiare in marrone; la durata della dimissione dopo il travaglio artificiale di solito è ritardata, poiché in questo caso l'utero non si accorcia così rapidamente e il processo di guarigione richiede molto tempo; si dovrebbe tenere presente che il sangue dopo il taglio cesareo dovrebbe durare non più di 2 settimane.

Ogni giovane madre dovrebbe capire quanto sia importante il pieno recupero dell'utero dopo il parto nella sua salute. A proposito di come va, puoi capire lohia. È necessario tenere traccia della loro durata, i tempi in cui la scarica si ferma e ricomincia, le loro caratteristiche di qualità. Non ci possono essere incidenti: colore, odore, quantità - ogni sintomo può essere un segnale tempestivo per andare dal medico, identificare il problema e sottoporsi al trattamento appropriato.

COSA E QUANTI GIORNI STANNO ANDANDO ALLEGARE DOPO I GENITORI

Gravi cambiamenti nel corpo di una donna iniziano immediatamente dopo il parto. Gli ormoni necessari per l'allattamento, la prolattina e l'ossitocina, sono prodotti in grandi quantità. Con il rilascio della placenta, i livelli degli ormoni estrogeni e del progesterone diminuiscono.Nelle prime ore dopo la nascita, la scarica è sanguinosa. Prima che i medici abbiano il compito di non iniziare a sanguinare. Spesso in questo momento una bottiglia di acqua calda con ghiaccio viene posta sullo stomaco della donna e l'urina viene rimossa da un catetere. Farmaci per via endovenosa che causano la contrazione uterina. La quantità di scarico non può essere superiore a 0,5 litri di sangue. A volte l'emorragia aumenta, se i muscoli sono gravemente ridotti, così come con una grave rottura del canale del parto. Scarico dalla donna dopo l'ultimo parto,

che si chiamano lochia, durano altre 5-6 settimane. Finiranno dopo che l'utero ritorna alle sue dimensioni normali prima dell'inizio della gravidanza. Dovrebbe anche guarire le ferite che si sono formate sul sito della placenta. Quale dimissione dopo il parto si manifesta nelle donne? All'inizio sono di natura insanguinata, questo si verifica nei primi 2-3 giorni. La causa della scarica dopo il parto è il processo di guarigione della superficie interna dell'utero. In particolare, nel luogo in cui la placenta era attaccata al muro dell'utero.

Per quanto tempo l'utero di una donna è ridotto alle sue dimensioni precedenti prima della gravidanza dipende dal corpo della donna in cui inizia il processo di auto-purificazione (rilasciato dai resti della membrana amniotica, coaguli di sangue, muco e altri elementi di tessuto in eccesso). Il processo di riduzione dell'utero è chiamato dagli specialisti l'involuzione dell'utero, o il suo restauro.Il rilascio dell'utero in modo tempestivo dal tessuto rifiutato significa che non ci sono complicazioni nella donna che ha dato alla luce. È molto importante prestare molta attenzione dopo il parto, quanto tempo impiega la lochia e il colore.

Le allocazioni cambiano costantemente il loro carattere. Inizialmente, la lochia assomiglia allo scarico durante le mestruazioni, ma è molto più abbondante. In questa fase, questo è un buon segno, dal momento che la cavità dell'utero viene ripulita dal contenuto della ferita: quanti giorni le donne hanno lochia bianca? Iniziano a emergere più o meno dal decimo giorno dopo la nascita e durano circa 21 giorni. Gli scarichi diventano bianchi o bianchi-giallastri, liquidi, spalmabili, senza mescolanza di sangue e senza odore.Quanto è la dimissione dopo il parto sotto forma di siero sieroso? Questo processo è molto individuale ed è associato alle caratteristiche del corpo della donna. Iniziano dopo aver dato alla luce il quarto giorno. Le escrezioni impallidiscono, acquisiscono sero-syukrovichny o il colore rosato-marrone e contengono un numero enorme di leucociti. I coaguli di sangue o lo scarico rosso vivo durante questo periodo non dovrebbero essere. Se improvvisamente sono disponibili, dovrebbe avvertire seriamente la donna di consultare un medico per un consiglio. Un appello tempestivo agli specialisti aiuterà a risolvere rapidamente il problema riscontrato: le madri appena stabilite sono spesso preoccupate della durata della dimissione dopo il parto. Il tasso di scarico è la loro durata di circa 1,5 mesi. Durante questo periodo, la membrana mucosa viene ripristinata nell'utero. Dopo un taglio cesareo, la scarica dura più a lungo, perché l'utero, che è stato ferito, diminuisce più lentamente. Quindi, alla fine della prima settimana i lochia saranno già più leggeri e la seconda settimana sarà caratterizzata dalla loro trasformazione in mucose. Fino alla fine del primo mese dopo il parto, la lochia può contenere una piccola quantità di sangue.Quanto tempo lo scarico dipenderà da un gran numero di ragioni: il corso della gravidanza, il decorso del travaglio, il modo di parto, in particolare il taglio cesareo, dopo il quale i lochia durano più a lungo, l'intensità della contrazione uterina; complicazioni, tra cui infiammazioni infettive, le caratteristiche fisiologiche del corpo della donna e la sua capacità di recupero post-partum; l'allattamento al seno: con frequenti E il bambino al seno diminuisce più intensamente e pulisce l'utero CARATTERISTICHE DELL'ESTRAZIONE DOPO I GENITORI (PIÙ TARDI UNA SETTIMANA, DOPO UN MESE) Dopo la nascita, il processo di ripristino dell'endometrio e della mucosa uterina si verifica diverse settimane dopo. In questo momento, la donna che ha partorito va alla dimissione. Per prevenire l'emorragia postpartum, per la profilassi, immediatamente dopo la nascita, la vescica urinaria viene svuotata con un catetere e il ghiaccio viene deposto sull'addome inferiore. Allo stesso tempo vengono somministrati farmaci per via endovenosa alla donna, metilagrometil o ossitocina, che contribuiscono efficacemente alla riduzione dell'utero.Dopo il parto, lo scarico dovrebbe essere abbondante, sanguinolento e costituire lo 0,5% del peso corporeo. Tuttavia, non devono superare i 400 ml e non disturbare le condizioni generali della donna: le selezioni una settimana dopo il parto sono di solito confrontate con le mestruazioni ordinarie. A volte le donne accettano anche le dimissioni per le mestruazioni. È necessario ricordare bene che la differenza è che la scarica dopo la nascita è molto più abbondante della scarica durante le mestruazioni, con coaguli di sangue. Tuttavia, il volume di scarico diminuirà ogni giorno. Dopo 2 settimane saranno ridotti. Gli scarichi acquisiscono un colore bianco-giallastro una settimana dopo la nascita, ma possono ancora essere mescolati con il sangue. Ci vorranno 3 settimane e gli scarichi diventeranno più scarsi, ma sbavanti. Come prima della gravidanza, la dimissione diventa 2 mesi dopo la nascita. La fine dello scarico da ogni donna è un processo individuale. In generale, la dimissione di scarico - un mese dopo il parto. La dimissione dopo la nascita di una donna dopo un mese diventa mucosa. Questo è un segno che gradualmente la superficie dell'utero acquisisce la sua normale struttura, e le ferite guariscono.Va notato che con un forte aumento del volume di scarico, un urgente bisogno di consultare un medico. Esiste un potenziale pericolo di sanguinamento tardivo dopo il parto, che include sanguinamento che si è verificato due o più ore dopo il parto: è grave se la scarica è lunga. La dimissione postpartum dovrebbe durare 6-8 settimane. Questo periodo di tempo sarà necessario per ripristinare l'utero dopo il parto. La quantità totale di scarico durante questo periodo sarà di 500-1500 ml. Una seria attenzione durante lo scarico dopo il parto dovrebbe essere pagata ai seguenti punti: - non dovrebbe esserci alcun aumento della temperatura della donna; - non dovrebbe esserci un odore purulento specifico e acuto dallo scarico; Naturalmente, lo scarico ha un qualche tipo di odore, ma, piuttosto, è rotatorio. Questo perché lo scarico di sangue per qualche tempo indugia nel canale del parto e nell'utero. Seguite le regole dell'igiene personale e questo odore non vi infastidirà quando vi è la necessità di un trattamento urgente da parte del medico: - se lo scarico è eccessivamente lungo o, al contrario, terminato molto presto dopo la consegna - se lo scarico è giallo e con un odore sgradevole; scarico abbondante per più di due mesi dopo la consegna. Forse sanguina o presenta alcuni problemi nell'utero: - le loche giallastro-verdi caratterizzano il processo infiammatorio - se sono trascorsi 3-4 mesi e continua la scarica scura e purulenta.
VARIE ASSEGNAZIONI (SANGUE, LUCIOSE E PURULO CON ODORE) DOPO LE NASCITE La gravidanza è caratterizzata dall'assenza delle mestruazioni. Tuttavia, dopo il parto, inizia la lochia, scarico sanguinolento prolungato dopo l'ultimo parto. Sono rosso vivo per i primi 2-3 giorni. La sanguinosa scarica dalla donna che ha partorito è dovuta al fatto che la coagulazione del sangue non è ancora iniziata. La deposizione regolare non è in grado di reggerli, così i pannolini o le speciali guarnizioni postnatali vengono consegnati nell'ospedale per maternità, che si risolve molto più rapidamente rispetto a quello delle madri non in allattamento. Esperti e medici spiegano questa situazione dal fatto che durante l'alimentazione dell'utero (l'involuzione) si riduce più velocemente.Dopo la nascita, l'utero con la superficie interna pesa circa 1 chilogrammo. In futuro, verrà gradualmente ridotto di dimensioni. Individuare, e lasciare l'utero, purificandolo. Dopo il parto per 1,5 mesi, le donne hanno una secrezione mucosa fino a quando la superficie interna dell'utero si riprende.Una complicanza molto pericolosa nella prima settimana dopo la nascita è il sanguinamento. Può verificarsi se i residui della placenta rimangono nell'utero, attaccati all'endometrio. In questo caso, il miometrio non è in grado di restringersi completamente. Questo porta a gravi emorragie. Il medico deve esaminare attentamente la placenta dopo la sua separazione da entrambi i lati. Ciò consente di identificare il problema prima dell'inizio dei sintomi, molti dei quali indicano che ci sono alcuni disturbi negli organismi della donna. È particolarmente necessario essere in allerta, se la scarica ha cominciato ad aumentare in modo inaspettato, c'era un forte sanguinamento, o uno sgradevole odore sgradevole è apparso nello scarico, e anche se la donna ha riscontrato scariche di formaggio e purulenta.A volte, dopo una lunga scarica, l'infiammazione può iniziare dopo il parto. Muco e sangue sono benefici per i batteri patogeni. In assenza di igiene personale e rapporti sessuali precoci dopo il parto, una donna può essere disturbata da uno scarico con un odore. Normali sono le secrezioni scure, marrone, tuttavia, se ci sono batteri, diventeranno con una tinta giallastra o verdastra. Inoltre, saranno più abbondanti e liquidi e il dolore, i brividi e la febbre possono comparire in parallelo nell'addome inferiore. Tali casi richiedono un trattamento di emergenza, dal momento che l'endometrite in futuro porta alla sterilità.La prevenzione dell'infiammazione è l'igiene personale - è necessario lavare più spesso utilizzando estratti del treno e della camomilla. La siringa in questo caso è severamente vietata. Anche il permanganato di potassio dovrebbe essere escluso, poiché ha una forte concentrazione sull'effetto irritante sulle mucose, mentre un odore forte e purulento indica la presenza di un'infezione e forse anche l'endometrite. Molto spesso, questo processo può essere accompagnato da forti dolori e febbre alta. La colpite di lievito entra anche nella zona a rischio di dimissione dopo il parto. Può essere identificato dal caratteristico scarico di formaggio, di solito l'utero raggiunge le sue dimensioni normali di 7-8 settimane. Lo strato interno dell'utero sembrerà una membrana mucosa. Se una donna non allatta al seno dopo il parto, la funzione ovarica è migliorata e si verificano le mestruazioni COLORE DELL'ESTRAZIONE IN UNA DONNA DEL BAMBINO Dopo la nascita, l'utero inizia il suo processo rigenerativo, che può essere accompagnato da secrezioni ematiche - lochia. Il processo termina quando l'utero è coperto da un epitelio completamente nuovo. Il colore della scarica nei primi 3-6 giorni è molto luminoso, rosso. A questo punto, anche i coaguli di sangue e la placenta possono essere rifiutati: la natura e la quantità di dimissione dopo il parto parlano del grado di pulizia dell'utero e della sua guarigione.La scarica rosa è il risultato di piccoli distacchi della placenta. Infatti, sotto di loro si accumula sangue, quindi espulso. A volte tali secrezioni possono essere accompagnate da dolore fastidioso nell'addome inferiore e possono anche danneggiare la regione lombare, mentre il processo infiammatorio è caratterizzato da una scarica gialla dopo il parto. La scarica purulenta suggerisce un possibile sviluppo di endometrite, una malattia infettiva della cavità uterina. Il motivo per consultare un ginecologo dovrebbe essere uno scarico verde dall'odore acre, sgradevole, uno scarico giallo, uno scarico giallo verdastro, verdastro. La malattia è accompagnata da febbre e dolore spiacevole nell'addome.Il rafforzamento della scarica dopo aver ridotto il volume o la scarica sanguinosa prolungata può essere causato da un ritardo nella placenta nell'utero. Questo non gli permette di ridursi normalmente.

Scariche bianche di natura scadente, arrossamento degli organi genitali e prurito nella vagina sono segni di febbre da lievito e mughetto. Spesso il mughetto si sviluppa durante l'assunzione di antibiotici: le giovani madri molto spesso dopo la nascita danno alla luce una scarica bruna. A volte vengono fuori con un odore sgradevole di coaguli di sangue. In condizioni di normale ripresa dopo il parto, che ha avuto luogo senza complicazioni, la scarica si interrompe per 4 settimane. Entro la quarta settimana, sono già insignificanti, sbavanti. Tuttavia, possono richiedere fino a 6 settimane. Nota che le donne che allattano si riprendono dopo il parto più velocemente. Lo scarico bruno da loro è stato completato prima rispetto a quello delle mamme non infermieristiche.Alcune donne non sono in grado di distinguere la solita scarica dall'utero dal più bianco patologico. Punti salienti trasparenti e sono normali. Tuttavia, sono anche caratteristici di un certo numero di determinate malattie. La principale fonte di scarico è il fluido che filtra attraverso la mucosa vaginale dal linfatico e dai vasi sanguigni. Questo fluido è trasparente e si chiama transudato. Le ghiandole del rivestimento uterino sono un'altra fonte di perdite vaginali. Essi secernono attivamente nella seconda fase delle mestruazioni e secernono muco e le selezioni possono anche essere trasparenti con gardnerelleze. Sono acquosi, abbondanti, con odore di pesce, mentre lo scarico bianco patologico è un sintomo di una malattia infettiva. Essi provocano bruciore, prurito, aumento dell'umidità nell'area genitale e, di norma, i bianchi anormali sono provocati nelle donne dalla mucosa infiammata della vagina. Tali infezioni sono chiamate colpitis, vaginite. La minaccia è che queste malattie sono talvolta associate a cervicite. La cervicite è un'infiammazione della mucosa della cervice uterina.Il principale sintomo dell'infiammazione delle tube di Falloppio è la leucorrea tubulare nelle donne. La causa della sua comparsa è una sostanza purulenta che si accumula nelle tube di Falloppio, mentre la leucorrea cervicale appare quando la secrezione delle ghiandole cervicali viene disturbata. Di conseguenza, aumenta la secrezione di muco. Tale scarico bianco può essere nelle donne con malattie comuni (malfunzionamento del sistema endocrino, tubercolosi) e ginecologiche (polipi, cerviciti, cambiamenti cicatriziali che si sono verificati a seguito della rottura uterina). I bianchi uterini sono una conseguenza delle patologie uterine. Sono anche causati da neoplasie - miomi, polipi, cancro. Non vale la pena pensare che tali complicazioni in una donna che ha dato alla luce possano passare da sole. Rivolgersi al medico il prima possibile. A volte è richiesto anche il ricovero ospedaliero. Le donne possono andare in una clinica per maternità o in un ospedale per la maternità, dove possono venire in qualsiasi momento, giorno e notte, entro 40 giorni dal giorno della nascita, quando la dimissione normale dopo un parto può essere sanguinosa e abbondante. Non ti preoccupare, dopo qualche settimana tutto tornerà alla normalità. Ci può essere ulteriore disagio nei genitali. Questo processo è naturale, dal momento che gli organi genitali durante il travaglio sono considerevolmente allungati. Saranno in grado di acquisire la loro forma normale solo dopo un po 'di tempo.Quando si applicano alle cuciture dopo la consegna, gli specialisti non sono invitati a fare movimenti bruschi nei primi giorni. Quindi, traumatizzi il tessuto muscolare cucito e, dopo il parto, anche la placenta si allontana, il che indica quando termina il processo di consegna. Dopo il parto, a una donna viene somministrato un farmaco per stimolare l'uscita della placenta. Dopo di ciò, è possibile uno scarico abbondante. Non sente dolore, ma il sanguinamento può portare a vertigini. Assicurati di avere un medico se senti un forte spotting. Entro due ore dalla nascita, non devono uscire più di 0,5 litri di sangue. In questo caso, il bambino e la madre vengono trasferiti in reparto Consigli sulla velocità di varie scariche dopo il parto: - Gli scarichi dopo la nascita includono l'epitelio morente dell'utero, sangue, plasma, icore e muco. Sono amplificati, di regola, premendo sullo stomaco o sul movimento. Lo scarico dura un mese medio, e per il taglio cesareo questo processo richiede un po 'di più. All'inizio, sembrano le mestruazioni, tuttavia, col passare del tempo, la scarica si schiarirà e finirà. Questa è la norma di tale dimissione dopo il parto, - dopo alcuni giorni, lo scarico diventerà più scuro e meno comune, - dopo la fine della seconda settimana, lo scarico diventerà marrone-giallo e arriverà ad uno stato più mucoso.

È necessario seguire alcune raccomandazioni per prevenire l'emorragia postpartum: - l'allattamento al seno del bambino su richiesta. L'allattamento al seno porta ad una contrazione dell'utero, poiché l'irritazione dei capezzoli del seno porta al rilascio di ossitocina. È un ormone prodotto nella ghiandola pituitaria, la ghiandola endocrina, che si trova nel cervello. L'ossitocina causa la contrazione dell'utero. In questo momento, potresti sentire dei crampi nell'addome inferiore di una donna. Inoltre, coloro che sono rinati, sono molto più forti. Durante l'alimentazione, l'escrezione è anche più forte; - lo svuotamento tempestivo della vescica. Immediatamente dopo il parto, è necessario andare al bagno ogni tre ore il primo giorno, anche se non vi è alcun bisogno di urinare. Se la vescica è piena, sarà un ostacolo alla normale contrazione dell'utero: - sdraiata sullo stomaco. Questa situazione preverrà il sanguinamento e ritarderà lo scarico nell'utero. Il tono dell'utero dopo il parto è indebolito. L'utero a volte si inclina indietro, causando un deflusso di secrezioni. Steso sullo stomaco, porti l'utero alla parete addominale anteriore. In questo caso, l'angolo tra la cervice e il suo corpo viene livellato, a seguito del quale migliora il deflusso delle secrezioni, - una bolla con ghiaccio sull'addome inferiore 3-4 volte al giorno. Questo metodo migliorerà la contrazione dei vasi uterini e dei muscoli dell'utero.
ARTICOLO SUCCESSIVO:
Quanti mesi dopo il parto sono tornati alla pagina principale

INTERESSANTE PER LE DONNE:

Prima settimana dopo il parto Seconda settimana dopo il parto Terza settimana dopo il parto

Di solito, i libri per l'infanzia sono dipinti in modo molto dettagliato su come comportarsi con un neonato e quasi non danno consigli alla madre sulla guarigione dopo il parto. Una nuova guida sui bambini dalla nascita ai 6 mesi colma questa lacuna. Parliamo delle sensazioni che una donna può provare nelle prime tre settimane dopo il parto e rispondere a domande popolari: quanti giorni dopo la nascita si fermerà la scarica, i punti guariranno, lo stomaco si stringerà e si potrà fare ginnastica semplice.

La prima settimana dopo la consegna

Il sanguinamento dopo il parto è normale e sarà più abbondante rispetto ai periodi normali. Utilizzare assorbenti igienici, non tamponi, per ridurre al minimo il rischio di infezione. Se noti una protuberanza con un diametro superiore a 3 cm sulla guarnizione, informi l'infermiera - questo può significare che parte della placenta rimane nell'utero.

Il cosiddetto blues postpartum (manifestazioni lievi della depressione postpartum) colpisce circa l'80% delle donne, quindi preparatevi al fatto che al quinto giorno vorrete piangere. Questo dovrebbe passare quando il brusco aumento degli ormoni si interrompe. La mancanza di sonno può aggravare questa condizione, quindi se trovi l'opportunità di fare un pisolino almeno un po 'durante il giorno, sarà già di grande aiuto.

Temperature superiori a 38 ºC possono parlare di un'infezione, sebbene alcune donne sentano brividi e la loro temperatura aumenta quando il latte viene a sostituire il colostro intorno al terzo giorno. Se hai la febbre, parla con la tua infermiera per sapere se tutto va bene con te.

Quando arriva il latte (di solito tra il terzo e il quinto giorno), il seno può indurirsi. Sollievo porterà frequente attaccamento del bambino al petto. Un impacco di stoffa caldo e un bagno caldo aiuteranno anche il latte a fluire liberamente e rendere il seno più morbido.

Potresti anche sentire una dolorosa scarica spontanea di latte quando, per esempio, un bambino piange. In alcune donne, provoca una sensazione acuta di bruciore al petto, ma rapidamente passa, e dopo la quinta settimana in generale cesserà di apparire.

Se hai avuto un taglio cesareo, una piccola quantità di liquido può essere espulsa dalla sutura. Non dovresti preoccuparti di questo, ma se la scarica dura più di un giorno, dillo alla tua infermiera, perché a volte i punti possono divergere.

Se hai un'episiotomia (incisione chirurgica per allargare la vagina per il parto) o hai avuto un tessuto rotto, è probabile che i punti feriscano tutta la settimana e potresti aver bisogno di anestetico. Il paracetamolo è sicuro per le madri che allattano. Se hai bisogno di qualcosa di più forte, prova il paracetamolo con la codeina (che è anche sicuro), sebbene possa causare stitichezza. Il dolore può essere alleviato se ti siedi su una borsa con il ghiaccio, o prova anelli di gomma speciali che fanno per le donne incinte. Tali anelli possono essere acquistati in farmacia.

Le emorroidi che sono comparse durante il parto possono essere anche molto dolorose e se una donna ha avuto delle emorroidi prima del parto, allora è aumentata solo dai tentativi. La buona notizia è che anche i nodi più grandi scompariranno da soli in pochi mesi dalla nascita. Nel frattempo, evita la stitichezza e non stare troppo a lungo, poiché ciò aggraverà le tue condizioni. Chiedi a una farmacia una crema che ti aiuti a ridurre il sanguinamento e alleviare il dolore. A volte i punti possono rendere difficile la fuoriuscita del sangue, il che aumenterà il tuo disagio. Prova a fare esercizi per i muscoli del pavimento pelvico e sforzare l'ano. E assicurati di consultare il tuo medico se ti senti davvero male.

Durante l'allattamento si possono avvertire crampi nell'utero, perché gli ormoni stimolano la contrazione in modo che ritorni alle sue dimensioni normali. Se il dolore è molto grave, puoi assumere anche il paracetamolo.

È probabile che l'orinazione provochi sensazioni di bruciore per un paio di giorni. Cerca di annaffiarti con acqua tiepida mentre scrivi, oppure puoi provare a fare pipì mentre sei seduto in un bagno caldo. Se il disagio dura più di due giorni, parla con la tua infermiera per eliminare l'infezione del tratto urinario.

Il primo svuotamento dell'intestino dopo il parto può causare dolore, specialmente se si hanno punti. Ma il miglior consiglio è di occuparsene: in effetti, tutto non è così brutto come pensi, e le cuciture non si disperderanno. Se non sei andato in bagno quattro giorni dopo il parto, bevi molta acqua e poti il ​​brodo.

Seconda settimana dopo la consegna

C'è una possibilità che puoi descrivere in modo imprevisto. Non preoccuparti: succede con molte donne e dovrebbe passare per la sesta settimana. Anche l'incontinenza urinaria quando si tossisce o si ride è comune, ma può durare fino a un anno.

Le consegne indeboliscono i muscoli del pavimento pelvico che controllano la vescica, quindi è importante fare esercizi speciali. Spremi i muscoli, come se cercassi di interrompere la minzione, tienili stretti per alcuni secondi e fai 10 ripetizioni. Fallo ogni volta che dai da mangiare al tuo bambino per assicurarti di fare gli esercizi durante il giorno. All'inizio non sentirai alcun cambiamento, ma proseguirai comunque ei tuoi muscoli diventeranno presto più forti.

Se hai avuto un taglio cesareo, hai ancora bisogno di fare questi esercizi, perché i tuoi muscoli sono stati allungati e indeboliti durante il trasporto del bambino, sostenendo il suo peso, e anche sotto l'influenza degli ormoni della gravidanza.

Hai ancora una grande pancia, ma ora non sembra stretta, come se potesse esplodere. Piuttosto, sembra una gelatina, a causa di ciò che probabilmente non ti piace. Ma non dovresti arrabbiarti molto - ricorda che la tua vita si assottiglia di giorno in giorno perché il liquido in eccesso esce dal tuo corpo (dopo la gravidanza puoi perdere fino a otto litri di liquido).

Questa settimana i punti guariranno e non dovrai rimuoverli perché si risolveranno da soli.

Se stai allattando, potresti avere delle perdite di latte. Questo finirà nelle prossime settimane, ma fino ad ora potrebbe causare dei problemi. Usa pastiglie per il reggiseno e dato che il latte potrebbe fuoriuscire di notte, dovrai anche dormirci sopra. Per fermare il rilascio prematuro di latte, spremere i capezzoli con i palmi delle mani, ma non farlo troppo spesso, perché può ridurre la sua produzione.

Terza settimana dopo il parto

Se hai ancora una selezione, questa settimana dovrebbero essere insignificanti. Se questo non è il caso, parla con il tuo medico.

Potresti avere dolore pelvico perché la distanza tra le articolazioni si è allargata durante la gravidanza e il parto. Se il dolore non scompare e ti infastidisce, parla con il medico o l'ostetrica: possono indirizzarti a un fisioterapista.

Se stai allattando al seno, il condotto del latte potrebbe essere bloccato. Sembrerà una macchia rossa sul petto. Controlla che il reggiseno non sia troppo stretto e assicurati che il bambino svuoti completamente il problema prima di darlo all'altro. Un bagno caldo, avvolgente con un panno di flanella e massaggiando l'area dolorosa aiuterà a far fronte al problema.

Succhiare il bambino aiuterà anche, quindi applicalo al petto, anche se provoca disagio. Anche lo squash è utile. Puoi provare un'altra posizione durante l'allattamento, ad esempio "dall'ascella": posiziona il bambino sotto il braccio, in modo che la sua testa spunta da sotto l'ascella proprio al petto.

Ti è piaciuto l'articolo?

Oh, come non mi piace ricordare il primo mese dopo il cesareo. Se non fosse per il medico che, dopo l'esame, ha consigliato di indossare biancheria intima correttiva invece di una benda, probabilmente avrei sofferto così tanto. Certo, ho dovuto cercare quello giusto, anche cercare in Svizzera) trovato, naturalmente, biancheria intima correttiva intelligente con fibre di bambù) Ma in generale, la cosa principale che ho imparato dalla situazione con un cesareo non è mai stato di sedersi e dire "oh, potrebbe essere più facile". Dovresti sempre andare dal medico e chiedere se va tutto bene.

16/03/2015 1:08:15 PM, MaryJane

Commento all'articolo "Recupero dopo il parto: cosa fare nelle prime 3 settimane"